Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Us Open, Nadal: che sofferenza con Khachanov, ottavi conquistati dopo una 'maratona'
© AFPS
0

Us Open, Nadal: che sofferenza con Khachanov, ottavi conquistati dopo una 'maratona'

Il tennista maiorchino ha superato il russo dopo più di quattro ore di gioco. Al turno successivo troverà il georgiano Basilashvili

sabato 1 settembre 2018

NEW YORK - Quattro ore e ventitré minuti di lotta sull'Arthur Ashe Stadium per staccare il pass per gli ottavi di finale. È quanto ha dovuto impiegare Rafa Nadal, numero 1 del mondo e campione in carica agli US Open (a New York ha vinto anche nel 2010 e 2013, pure in quei casi da numero 1 del ranking), per avere ragione di un Karen Khachanov in versione extralusso (22 ace e 66 vincenti complessivi), capace di mettere paura al mancino di Manacor, sofferente al ginocchio destro (fasciato due volte, una a fine primo set e una dopo il secondo). Il russo, numero 27 della classifica Atp e del seeding, ha tenuto testa allo spagnolo (meno solido del solito, specie nei momenti chiave del match) in un confronto di rara intensità: dopo aver fatto suo il primo parziale, il 22enne di Mosca ha infatti servito per il secondo set, finendo per cedere con lo score di 5-7 7-5 7-6(7) 7-6(3). Scampato il pericolo, Nadal troverà dall'altra parte della rete domenica il georgiano Nikoloz Basilashvili, numero 37 Atp, che si è guadagnato per la prima volta un posto negli ottavi di un Major regolando in quattro set (63 64 16 76 in due ore e 46 minuti) il mancino argentino Guido Pella, numero 66 del ranking, in quello che era il primo incrocio fra i due nel tour.

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina