Tuttosport.com

Wrestling, WWE Hall of Fame 2020 con Batista e il nWo di Hulk Hogan

0

Annunciati subito due grandi nomi per la prossima cerimonia, che si terrà come sempre nella settimana di WrestleMania

Wrestling, WWE Hall of Fame 2020 con Batista e il nWo di Hulk Hogan
© WWE
martedì 10 dicembre 2019

TORINO - La Hall of Fame 2020 della WWE conta già due grandissimi nomi. La compagnia di wrestling più importante al mondo ha infatti annunciato sui propri canali ufficiali che sia Batista che il New World Order (nWo) saranno inseriti nell’arca della gloria il prossimo giovedì 2 aprile, tre giorni prima di WrestleMania 36, che si terrà a Tampa (Florida). Batista è stato uno dei wrestler più amati durante la seconda grande ondata di successo in Italia, quella dei primi anni Duemila: sei volte campione del mondo e ormai conclamata stella del cinema hollywoodiano (ha recitato in Spectre, Stuber, nelle saghe Marvel, I Guardiani della Galassia e Avengers), lo scorso anno ha annunciato il ritiro dall'attività agonistica dopo la sconfitta nel match a WrestleMania 35 contro Triple H, il suo amico/rivale di sempre.

WWE, Batista e la sua straordinaria "Evolution"

Proprio grazie al rapporto con “The Game”, attuale vicepresidente esecutivo della WWE, la carriera di quello che per tutti è “The Animal” ha subito una crescita rapidissima. Decisiva in tal senso la sua inclusione nell’Evolution, fazione composta da Triple H, Ric Flair e Randy Orton, che originariamente al posto dello stesso Batista prevedeva come quarto membro Mark Jindrak. Poi i piani sono cambiati ed è così iniziata l'ascesa, culminata con la vittoria del suo primo titolo di campione del mondo nel Main Event di WrestleMania 21, proprio contro il suo mentore Triple H. Quello è stato solo l’inizio di una storia piena di successi nel wrestling, interrotta momentaneamente nel 2010, ripresa con meno frequenza nel 2014 e conclusa definitivamente lo scorso anno, con il suo ritiro.

Il nWo di Hulk Hogan nella HOF 2020

L'introduzione nella Hall of Fame è un degno primo riconoscimento per The Animal, mentre è già la seconda volta per "The Immortal", Hulk Hogan. Questa volta lo farà in qualità di membro del New World Order, insieme a X-Pac, Scott Hall e Kevin Nash (anche loro già una volta Hall of Famer). La fazione è inizialmente divenuta celebre in un’altra federazione, la World Championship Wrestling (WCW), che per anni fu concorrente diretta della WWE, salvo poi essere acquisita nel 2001. Hulk Hogan, da simbolo del brand principale passò alla federazione rivale, cambiando totalmente il suo personaggio e rendendolo un “heel”, quello che nel gergo significa il "cattivo" delle storie proposte. Il personaggio, che modificò il nome in Hollywood Hulk Hogan, divenne il leader di questa stable che dominò in WCW e fu poi riproposta nel 2002 in WWE.

I due primi ingressi nella prossima Hall of Fame

La nascita del nWo viene da molti ricordato come uno dei momenti più emozionanti della storia del wrestling professionistico:era il 7 luglio del 1996, al pay per view Bash at the Beach, Hulk Hogan voltò le spalle a Randy Savage e Sting, rinnegando il pubblico e schierandosi dalla parte di Scott Hall e Kevin Nash. Uscì poi dalla stable in un altro momento iconico, stavolta in WWE. Lo fece dopo il suo iconico incontro di WrestleMania 18 perso contro The Rock, quando si rivoltò contro Nash e Hall, dopo essere stato osannato dal pubblico per tutta la serata. Insomma, Batista e The New World Order, due ingressi più che meritati nella Hall of Fame, come spiegato anche da Triple H: "Batista è stata una delle stelle nascenti più veloci di sempre in WWE, con un incredibile elenco di riconoscimenti. E il successo del The nWo ha cambiato il corso della storia dell'intrattenimento sportivo. È giusto che tutti prendano il loro posto legittimo nella Hall of Fame della WWE".

Batista e Hulk Hogan, le prime parole

Batista ha commentato a caldo questo riconoscimento ai microfoni di People.com: “Vince McMahon mi ha chiamato personalmente per invitarmi. Non ero così sorpreso, ma sicuramente molto felice. Ho provato una sensazione bellissima. Poi, appena attaccato il telefono, ho pensato subito ‘dannazione, dovrò prepararmi un discorso’. E questo è già abbastanza stressante. Tutto questo può apparire come la conclusione di un lungo viaggio, ma sembra ieri che iniziava la mia carriera e ancora adesso sto lavorando moltissimo. Quindi non la vivo come la fine di un capitolo. E poi io non ho chiuso con la WWE: ho dato l’addio all’azione dentro al ring, ma voglio che il mio rapporto con questa compagnia duri ancora a lungo”. Per manifestare tutto il suo entusiasmo, invece, Hulk Hogan si è affidato a Twitter: "Sono molto felice che i quattro membri originali del nWo vengano introdotti nella WWE HOF. Non stiamo tornando per riprendere il controllo e cambiare di nuovo il business, stiamo solo tornando per celebrare il viaggio e festeggiare nel nostro stile a WrestleMania".

WWE wrestling Batista hulk hogan Wrestlemania

Caricamento...

La Prima Pagina