Tuttosport.com

Atletica, doping: sospesi 3 dirigenti Iaaf coinvolti nella vicenda Russia
© EPA

Atletica, doping: sospesi 3 dirigenti Iaaf coinvolti nella vicenda Russia

Si tratta di fatti legati al 2013, quando il presidente della Federazione Internazionale era Diack twitta

venerdì 10 giugno 2016

ROMA - Tre dirigenti della Iaaf (la federazione internazionale di atletica) sono stati sospesi per 6 mesi perchè coinvolti in un'indagine della commissione etica che si sta occupando delle vicende legate al doping in Russia. Il provvedimento in particolare è legato al contenuto di una email inviata il 29 luglio 2013 all'allora presidente della Iaaf Lamine Diack dal figlio Papa Massata Diack, consulente del settore marketing della stessa Iaaf. Dalla email si evince che al direttore della comunicazione Nick Davies (uno dei tre dirigenti sospesi, insieme con Jane Boulter Davies e Pierre-Yves Garnier) il giovane Diack avrebbe versato dei soldi in contanti per indurre in errore gli investigatori della Iaaf.

LA IAAF - "Non c'è maggiore priorità per la IAAF in questo momento che arrivare alla verità delle accuse che sono state fatte contro lo sport. Questi fatti particolari sono stati resi pubblici nel mese di dicembre 2015 e si riferiscono alle accuse di violazione del Codice IAAF Etico". Così in una nota sul proprio sito la federatletica internazionale, Iaaf, commenta la conclusione della prima fase di indagini da parte della Commissione etica sul doping in Russia, che hanno portato alla sospensione cautelare di tre dirigenti. La Iaaf, citando la relazione della Commissione etica sottolinea che "ciascuna delle persone provvisoriamente sospese gode della presunzione di innocenza fino all'esito finale delle indagini. E' quindi importante che le indagini seguano il loro corso senza ulteriori commenti".

IL 3% DEGLI ATLETI CONTROLLATI E' POSITIVO 

Tags: IAAFRussiaDiack

Tutte le notizie di Atletica

Approfondimenti

Commenti