Tuttosport.com

Federazione sudafricana, presto il ricorso sul caso Semenya
© Getty Images
0

Federazione sudafricana, presto il ricorso sul caso Semenya

La campionessa del mondo degli 800 metri sarà obbligata a sottoporsi a cure ormonali per far calare i livelli del testosterone: «Informazioni scientifiche completamente ignorate»

lunedì 13 maggio 2019

JOHANNESBURG - Il Sudafrica, attraverso la propria federazione sportiva, presenterà ricorso dopo la sentenza del Tribunale Arbitrale dello Sport su Caster Semenya. Lo scorso primo maggio, il Tas di Losanna ha respinto l'appello della campionessa del mondo degli 800 metri che ha sfidato le regole della Iaaf sugli atleti iperandrogenici. La sentenza ha confermato il regolamento che costringe le atlete "Dds" - differenze dello sviluppo sessuale - a sottoporsi a una terapia ormonale che abbassa i naturali livelli di testosterone nel sangue.

IL RICORSO - «Faremo l'appello il più rapidamente possibile - ha detto Vuyo Mhaga, portavoce del Ministero dello sport - Non è spiegato come la IAAF gestirà tali regolamenti. Riteniamo che le informazioni scientifiche che sono state portate siano state completamente ignorate e crediamo che un altro tribunale arriverà a una diversa determinazione». 

Semenya IAAF testosterone

Commenti

La Prima Pagina