Jacobs ruggisce a Rieti: 10"12 e titolo italiano, terzo Tortu

Il campione olimpico dei 100 metri torna in pista dopo un periodo di stop e si impone nella finale degli Assoluti, salendo sul gradino più alto del podio completato da Chituru Ali (10"16) e dal milanese (10"24)
Jacobs ruggisce a Rieti: 10"12 e titolo italiano, terzo Tortu© ANSA

RIETI - Successo al rientro in pista per Marcell Jacobs, oro nei 100 metri alle ultime Olimpiadi di Tokyo che dopo un periodo di stop per infortunio ha vinto il titolo italiano (il quinto consecutivo) a Rieti. Nella finale degli Assoluti gli è bastato il tempo di 10"12 per sbaragliare la concorrenza e salire sul gradino più alto del podio, completato da Chituru Ali (10"16) e dal milanese Filippo Tortu (10"24).

Rotta sui Mondiali

"Sono tornato? Non me ne sono mai andato, sono solo rimasto un po' nell'ombra - ha detto dopo la gara l'azzurro, un po' 'arrugginito' ma pronto ad accelerare in vista dei Mondiali di Eugene -. Non sono soddisfattissimo del tempo ma l'importante era tornare a correre, ora c'è Stoccolma e poi i Mondiali. Mi serviva ricominciare a gareggiare dopo aver fatto una sola gara all'aperto ed essere stato fermo per questo infortunio. In finale comunque le sensazioni erano migliori rispetto alle batterie". Ai Trials gli americani volano ma Jacobs non è preoccupato: "Hanno fatto ottimi tempi ma Eugene è una pista velocissima. L'importante per me era ritrovare l'assetto, non sono ancora capace di gestire un 100 metri completo e oggi ho voluto evitare contrazioni e cose strane. Ma ho avuto belle sensazioni e a Stoccolma cercheremo di spingere al 100%".

Mondiali di atletica, Jacobs corre con lo scudo
Guarda il video
Mondiali di atletica, Jacobs corre con lo scudo

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...