Tuttosport.com

Baseball, muore a 9 anni per un colpo in campo
© © AP

Baseball, muore a 9 anni per un colpo in campo

Il bambino era il bat boy di una squadra del Kansastwitta

mercoledì 5 agosto 2015

ROMA - Aveva solo 9 anni e una grande passione per il baseball. Aveva solo 9 anni ed è morto su quel campo dove aveva sognato tante volte di giocare. La storia di Kaiser Carlile, "mascotte" dei Bee Jays Liberal, ha commosso il web. Il bambino aveva accompagnato la squadra della sua città, della quale dall'inizio della stagione era "bat boy", per la partita del campionato dilettanti delle World Series di National Baseball Congress (Nbc). La tragedia è avvenuta sul campo di Wichita. Poco prima dell'inizio del match il piccolo è stato colpito alla testa con una mazza da basball da un giocatore che si stava riscaldando. Nonostante indossasse il casco il colpo è stato fatale. Kaiser è svenuto ed è stato subito soccorso prima dagli atleti (la foto di uno dei giocatori che abbraccia il corpo esanime del piccolo ha fatto il giro del mondo), poi dal personale medico. Purtroppo non c'è stato nulla da fare e il bambino è morto il giorno dopo in ospedale. A lui i giocatori dei Bee Jays, profondamente toccati dalla sua scomparsa, hanno dedicato una figurina speciale e un commovente messaggio sui social network. Il presidente della squadra ha promosso una raccolta fondi per sostenere la famiglia che ha già raggiunto e superato i 100mila dollari.

Baseball, muore a 9 anni per un colpo in campo

Tutte le notizie di Baseball

Approfondimenti

Commenti