Tuttosport.com

Canottaggio, Sabaudia ospiterà i Mondiali del 2020
© Massimiliano Vitez/Ag. Aldo Liverani
0

Canottaggio, Sabaudia ospiterà i Mondiali del 2020

La prima prova della Coppa del Mondo nello specchio d'acqua del Lago di Paola. La soddisfazione di Malagò: «Eccellente lavoro di squadra»

martedì 24 luglio 2018

TORINO - Sabaudia al centro del mondo del canottaggio, e proprio nell'anno olimpico. Nel 2020, dal 10 al 12 aprile, il Comune pontino ospiterà sullo specchio d'acqua del lago di Paola la prima prova di Coppa del Mondo. Un inedito assoluto per la cittadina che dopo passerà il testimone a Varese, sede della seconda prova (1-3 maggio), mentre l'ultima si disputerà a Lucerna, in Svizzera (22-24 maggio). "Sabaudia è geneticamente nata per fare iniziative sportive, sono troppo felice di questo evento. Abbiamo fatto un eccellente lavoro di squadra, siamo andati a dama e non era semplice, innanzitutto perché per la prima volta si disputerà a Sabaudia, e poi perché avremo anche Varese, insomma tanta roba nell'anno dei Giochi di Tokyo. Dovremo essere il più competitivi possibile perché avere atleti italiani che fanno risultati arricchisce il tutto. E magari coinvolgere Formia potrebbe essere importante a livello logistico", le parole con cui presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha aperto la conferenza stampa di presentazione dell'appuntamento nella Sala Giunta del Palazzo H, a Roma.

L'assegnazione da parte del board della Federazione remiera internazionale (Fisa) è arrivata grazie alla sinergia messa in campo dal Comune di Sabaudia, dalla Regione Lazio, che con il Governatore Zingaretti ha appoggiato la candidatura, dal Coni e dalla Federazione Italiana Canottaggio. La città pontina è riuscita a prevalere sulle altre due candidature presentate da Zagabria (Croazia) e Montemor o Velho (Portogallo). "Sarà un evento eccezionale, avere due tappe di Coppa del Mondo nell'anno olimpico è una cosa non da poco, lavoreremo affinché questo evento venga riconosciuto anche dai vertici mondiali - ha sottolineato il presidente della Federcanottaggio, Giuseppe Abbagnale -. Non posso che essere contento perché portare in Italia un altro evento così importante non è stata un'impresa facile. E poi è stato riconosciuto un altro campo internazionale nel nostro paese". Il riferimento è proprio al lago di Paola. "È il coronamento di un percorso, la vocazione del nostro territorio è una vocazione sportiva - ha ammesso il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi -. Questa amministrazione ha cercato di puntare per un riconoscimento internazionale dello sport. Sarà una tappa di Coppa del Mondo unica".

Soddisfatta anche la Federazione internazionale che ha puntato forte sull'Italia assegnandole due eventi su tre della Coppa del Mondo: "Saremo in Italia due volte nel 2020 non perché si mangia bene ma perché l'Italia ha presentato due candidature fortissime, di enorme qualità" ha concluso il direttore esecutivo della Fisa, Matt Smith.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti