Tuttosport.com

Ciclismo: Alaphilippe beffa Fuglsang e conquista la Strade Bianche 2019
© LAPRESSE
0

Ciclismo: Alaphilippe beffa Fuglsang e conquista la Strade Bianche 2019

Terzo posto per Wout Van Aert. Deludono le aspettative Moscon e Nibali

sabato 9 marzo 2019

SIENA - Prima vittoria francese nella storia della Strade Bianche. L'albo d'oro della corsa senese si aggiorna con il trionfo di Julian Alaphilippe che ha conquistato il terzo successo in carriera in una gara di un giorno del calendario UCI World Tour. L'atleta della Deceuninck-Quickstep ha battuto sul traguardo di Piazza del Campo il danese dell'Astana Jakob Fuglsang e il belga della Jumbo-Visma Wout van Aert. 

LE FASI CRUCIALI DELLA STRADE BIANCHE - La corsa si è decisa nel quart'ultimo tratto di sterrato, quello di Monte Sante Marie, quando si sono avvantaggiati in 14. Nel gruppetto dei migliori c'erano, fra gli altri, il ciclocrossista della Jumbo Wout Van Aert, il campione olimpico Greg Van Avermaet, la coppia dell'Astana formata da Alexey Lutsenko e Jakob Fuglsang oltre ai tre della Deceuninck-Quickstep Zdenek Stybar, Julian Alaphilippe e Yves Lampaert. Niente da fare nè per Nibali nè tantomeno per Gianni Moscon, rimasti attardati. I 14, hanno ripreso il fuggitivo della prima ora Diego Rosa ma la collaborazione tra loro è durata giusto qualche km.

Nel tratto successivo di sterrato il danese Fulgsang ha provato a sfoltire il gruppetto portando con sè Alaphilippe e Van Aert. Il belga ha perso contatto nel tratto di sterrato di Colle Pinzuto riuscendo, però, a rientrare su Alaphilippe e Fuglsang nell'ultimo km approfittando dell'eccessivo tatticismo dei due. Lo sforzo è valso, però, solo a garantirsi il podio visto che dopo poche centinaia di metri il belga ha sventolato bandiera bianca alla progressione di Fuglsang sulla salita di Santa Caterina (500 metri con pendenza media al 12,4%). Tra Fuglsang e la vittoria c'era, però, Alaphilippe, rimasto agganciato alla ruota del danese. Il capolavoro è arrivato negli ultimi 200 metri nei quali il francese è riuscito a salutare la compagnia dell'uomo dell'Astana arrivando trionfante a Piazza del Campo.

NESSUN ITALIANO TRA I PRIMI 10 - Quarta posizione Zdenek Stybar, vincitore dell'edizione del 2015. Quinto posto per Tiesj Benoot, sesto Greg Van Avermaet. Hanno chiuso la top ten di giornata Lutsenko, Clarke, Skujins e Wellens. Primo degli italiani il corridore della Nippo Vini Fantini Marco Canola, giunto 16esimo. 31esima posizione per Vincenzo Nibali. Delusione per Gianni Moscon.

L'EMOZIONE DEL VINCITORE - "Per me è davvero incredibile aver vinto la Strade Bianche alla prima partecipazione. Ero concentrato tutto il giorno sul finale. Sono stato fortunato a non cadere e a non forare. La mia squadra ha fatto un ottimo lavoro nel proteggermi". Tutto si è deciso negli ultimi metri della corsa nelle strette e arcigne stradine del capoluogo senese: "Jakob Fuglsang era molto forte ma non ho sbagliato. Ciò nonostante - ha aggiunto il francese - non sono stato sicuro di vincere fino all'ultima curva. Questa è una sensazione meravigliosa".

Commenti