Tuttosport.com

Settimana Coppi e Bartali: a Mikel Landa la seconda tappa
© FOTO STEFANO SIROTTI-AG ALDO LIV
0

Settimana Coppi e Bartali: a Mikel Landa la seconda tappa

Il ciclista della Movistar torna a sorridere a un anno di distanza dall'ultimo successo personale. Seconda posizione per l'australiano Lucas Hamilton, nuovo leader della classifica generale

giovedì 28 marzo 2019

TORINO - Mikel Landa vince la seconda tappa della Settimana Internazionale Coppi e Bartali battendo sul traguardo di Sogliano al Rubicone l'australiano Lucas Hamilton. Il corridore spagnolo della Movistar torna al successo a un anno di distanza dall'ultimo trionfo nella Tirreno Adriatico 2018.

TENTATIVO DI FUGA PER VISCONTI - Dopo pochi km dalla partenza di Riccione si forma subito la fuga di giornata composta da sei uomini: Visconti (Neri - Selle Italia - KTM), Evtushenko (Gazprom Rusvelo), Mosca (Nazionale italiana), Molly (Wallonie Bruxelles), Russo (Team Arkea Samsic) e Ocampo (Coldeportes). Il drappello di fuggitivi raggiunge un vantaggio massimo di 3' 10", poi quando mancano ancora 60 km all'arrivo di Sogliano al Rubicone, Giovanni Visconti tenta il numero in solitaria. Si tratta, però, di un azzardo visto che l'obiettivo della vittoria per l'ex campione nazionale si spegne a 35 km dal traguardo quando viene riassorbito dal gruppo.

Milano-Sanremo: il trionfo del francese Alaphilippe

SCATTO DECISIVO SUL MONTE TIFFI -  Il percorso dalla tappa odierna prevedeva tre passaggi sul Monte Tiffi e altrettanti sul traguardo di Sogliano al Rubicone. Lungo la seconda delle tre discese dal Monte Tiffi provano ad avvantaggiarsi Nicola Bagioli (Nippo-Vini Fantini-Faizanè) e Simone Velasco (Neri Sottoli-Selle Italia-KTM). I due riescono a guadagnare fino a 30" di vantaggio ma il gruppo non resta lontano e li riprende lungo l'ultima ascesa del Monte Tiffi. Poco dopo, a 11 km dal traguardo ci prova David de la Cruz del Team Sky ma il suo tentativo si esaurisce subito. Ben differente, invece, l'allungo di Mikel Landa che manda in difficoltà la maggior parte degli avversari a eccezione di Lucas Hamilton. I due arrivano in cima al Monte Tiffi con 25" su Dayer Quintana e 35" sul gruppo e non verranno più ripresi. Ad aggiudicarsi lo sprint finale è poi il corridore della Movistar che arriva sul traguardo con un secondo di vantaggio su Hamilton. Il giovane australiano si consola con la maglia di leader della classifica generale togliendola al compagno di squadra della Mitchelton-Scott Robert Stannard. In classifica generale Lucas Hamilton guida con 16" sui compagni di squadra Howson e Schulz. Quarta posizione in graduatoria per Mikel Landa attardato di 22".

Commenti