Tuttosport.com

Giro d'Italia: Ackermann beffa Viviani ed Ewan sul traguardo di Fucecchio
© LAPRESSE
0

Giro d'Italia: Ackermann beffa Viviani ed Ewan sul traguardo di Fucecchio

Il tedesco della Bora Hansgrohe vince in rimonta sul campione italiano e sull'australiano della Lotto Soudal e conquista la quarta vittoria stagionale. Roglic mantiene la maglia rosa

domenica 12 maggio 2019

TORINO - La prima volata del Giro 2019 è di Pascal Ackermann che conquista la seconda frazione della Corsa Rosa dedicata a Gino Bartali, da Bologna a Fucecchio di 205 km, anticipando sul traguardo toscano Elia Viviani e Caleb Ewan. Tutto invariato in classifica generale con Primoz Roglic che si conferma in rosa mantenendo il vantaggio di 19" sul britannico Simon Yates e 23" su Vincenzo Nibali. 

Viviani al Giro 2019 con una maglia tricolore speciale 

QUATTRO ITALIANI IN FUGA - La prima fuga dell’edizione 2019 del Giro d’Italia si sviluppa nei primi km della corsa. Sono quattro gli azzurri presenti nel gruppetto dei fuggitivi di giornata e si tratta di Marco Frapporti, Mirco Maestri, Damiano Sima e Giulio Ciccone. Con loro ci sono anche François Bidard, Lucas Ossian, Sean Bennett e William Clarke. Il gruppetto si assottiglia nel corso del primo dei due GPM di giornata, quello di 3a categoria di Montalbano con Ciccone che conquista punti importanti per consolidare il primato in maglia azzurra. Il ciclista della Trek Segafredo prende anche altri 3 punti sul secondo GPM di giornata, quello di San Baronato (quarta categoria). I quattro corridori rimasti in avanscoperta vengono ripresi dal gruppo tirato dalla Bora ai 7 km dal traguardo.

RIMONTA AECKERMANN - Davanti si alternano le varie squadre dei velocisti fino all’ultimo km quando è la Lotto Soudal a prendere in mano la gestione del gruppo per aprire la strada per Caleb Ewan. L’australiano parte ai -250 metri e mantiene la testa fino a pochi metri dal traguardo non riuscendo a resistere alle rimonte di Ackermann e Viviani. Il tedesco della Bora arriva sul traguardo di Fucecchio con le braccia alzate mettendo in bacheca il suo quarto successo stagionale.

ORDINE D’ARRIVO TAPPA 2 GIRO D’ITALIA - Sono tre gli italiani giunti nella top ten di giornata. Oltre alla seconda posizione di Viviani, bisogna segnalare gli ottimi piazzamenti dei due azzurri della Israel Cycling Academy: sesto posto per Cimolai e nono per Sbaragli.

1° Pascal Ackermann (Bora Hansgrohe)
2° Elia Viviani (Deceuninck Quick Step)
3° Caleb Ewan (Lotto Soudal)
4° Fernando Gaviria (UAE - Emirates)
5° Arnaud Demare (Groupama - FDJ)
6° Davide Cimolai (Israel Cycling Academy)
7° Vyacheslav Kuznetsov (Katyusha Alpecin)
8° Jasper De Buyst (Lotto Soudal)
9° Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy)
10° Selig Rüdiger (Bora Hansgrohe)

Commenti