Tuttosport.com

Giro d'Italia: Carapaz vince la quarta tappa. Roglic rimane in maglia rosa
© LAPRESSE
0

Giro d'Italia: Carapaz vince la quarta tappa. Roglic rimane in maglia rosa

Nibali perde 16'' dal leader della classifica generale, mentre Tom Dumoulin cade a pochi chilometri dal traguardo e arriva a Frascati con il ginocchio sanguinante e un ritardo di oltre quattro minuti

martedì 14 maggio 2019

FRASCATI (Roma) - Nella quarta tappa del Giro d'Italia trionfa Richard Carapaz. L'atleta della Movistar precede tutti sul traguardo di Frascati: secondo Caleb Ewan, terzo Diego Ulissi. La maglia rosa rimane sulle spalle di Primoz Roglic, rimasto nel gruppo di testa fino all'arrivo. Perde terreno Vincenzo Nibali, che accusa un ritardo di 16'' dal leader della classifica generale, mentre Tom Dumoulin rimane coinvolto in un incidente a pochi chilometri dall'arrivo e arriva al traguardo con il ginocchio sanguinante e oltre quattro minuti di ritardo.

GIRO D'ITALIA: ELIA VIVIANI BEFFATO. VINCE LA TERZA TAPPA, MA VIENE DECLASSATO

LA QUARTA TAPPA - Da Orbetello a Frascati: 228 chilometri percorsi in poco meno di sei ore, con gli ultimi 2 km in salita con pendenze al 4%: l'ultimo strappo può regalare una volata ristretta, l'azione di uno dei primi in classifica o il colpo di un finisseur. Marco Frapporti dell’Androni Giocattoli-Sidermec, Damiano Cima della Nippo Vini Fantini e Mirco Maestri della Bardiani-CSF sono i fuggitivi di giornata, ma a 10 km all'arrivo vengono ripresi dal gruppo, che si ricompatta. Tra gli azzurri ci sono sia Elia Viviani, sia Vincenzo Nibali: una caduta, però, spezza il gruppo in due. La maglia rosa Primoz Roglic non rimane coinvolto e resta nelle prime posizioni, mentre Nibali perde terreno. Tom Dumoulin, invece, cade e risale in sella con il ginocchio sanguinante.

EPILOGO - Valerio Conti prova l'attacco nell'ultimo chilometro, ma Ewan e Ackermann non lasciano partire l'azzurro. Scatta Carapaz e l'ecuadoregno guadagna una trentina di metri sulla salita finale. Negli ultimi 150 metri, però, accusa la fatica e Caleb Ewan prova a riprenderlo. L'atleta della Movistar resiste e taglia per primo il traguardo. Ewan chiude secondo, terzo Diego Ulissi. Roglic arriva dopo appena due secondi, mentre Nibali accusa un ritardo di 18' dal vincitore: la maglia rosa, dunque, guadagna altri 16 secondi sullo Squalo di Messina. Dumoulin, sanguinante e dolorante, viene scortato dal Team Sunweb fino al traguardo, ma arriva quando la gara è già finita da oltre quattro minuti.

Commenti