Tour de France, incubo Covid per Pogacar: "Rischia di rovinare tutto"

La maglia gialla della Grand Boucle preoccupata dall'aumento dei contagi: "Siamo tutti a rischio, la pandemia non è finita e non possiamo prenderla alla leggera"
Tour de France, incubo Covid per Pogacar: "Rischia di rovinare tutto"© /Ag. Aldo Liverani Sas

LOSANNA (Svizzera) - Al termine dell'8ª tappa della Grand Boucle, vinta da Van Aert, Tadej Pogacar, nonostante la maglia gialla saldamente sulle sue spalle, svela tutti i suoi timori per l'impennata dei contagi da Covid-19 tra i partecipanti al Tour de France. Il campione sloveno della Uae Team Emirates, vincitore delle ultime due edizioni, infatti, ammette: "A questo punto è  una vera preoccupazione. La pandemia è qui e purtroppo non siamo risparmiati: non possiamo rischiare di ammalarci e quindi dobbiamo prenderla sul serio. Siamo in viaggio tutti i giorni, in montagna ci sono tante persone che ti acclamano e ti urlano in faccia. E' senz'altro qualcosa che mi piace molto, ma aumenta le possibilità  di essere infettato dal virus. Spero che tutto vada  bene fino alla fine, però è davvero una situazione preoccupante. Il Covid può rovinare tutto il Tour".

Tour de France, l'apoteosi di Pogacar a Parigi
Guarda la gallery
Tour de France, l'apoteosi di Pogacar a Parigi

Bouchard e Laengen sentinelle d'allarme

Il primo contagiato è stato Bouchard e nonostante all'interno della formazione emiratina del WorldTour esista un protocollo piuttosto severo, Pogacar rivela: "Ci testiamo ogni tre giorni, alcuni di noi anche ogni due. Venerdì sera eravamo tutti negativi, poi durante la notte Laengen ha avuto mal di gola. Quindi ha fatto di nuovo il test questa mattina ed ha avuto un risultato positivo".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...