Tuttosport.com

Il golf in piazza a Firenze: «Ryder Cup occasione irripetibile»
© ANSA

Il golf in piazza a Firenze: «Ryder Cup occasione irripetibile»

A Piazzale Michelangelo, il quinto evento stagionale della Road to Rome 2022: «In futuro potremo anche ospitare un Open d'Italia», commenta l'assessore allo Sport del Comune di Firenze, Andrea Vannuccitwitta

venerdì 24 novembre 2017

TORINO - "Calcio, rugby, pallavolo, atletica e ora anche golf. Firenze crede nello sport". Domani a Piazzale Michelangelo (dalle 9 alla 16), nel quinto evento stagionale della Road to Rome 2022, il "Golf in piazza a Firenze", sarà presente anche l'assessore allo Sport del Comune di Firenze, Andrea Vannucci. «I presupposti per una bellissima festa dello sport - dice Vannucci - ci sono davvero tutti. Si tratta di un'occasione volta anche a vivere in un modo alternativo e diverso, attraverso il golf, Piazzale Michelangelo. Giovani, solidarietà e sport, all'aria aperta e in un contesto incredibile. Credo non possa esistere cosa più bella. In più i presenti potranno avere la preziosa occasione di ammirare e toccare con mano il trofeo della Ryder Cup, terza manifestazione più importante al mondo dopo le Olimpiadi e i mondiali di calcio. Non mancherò - sottolinea ancora Vannucci - e proverò anche qualche swing. A livello locale vantiamo eccellenze, con circoli e strutture storiche e all'avanguardia. E in futuro, chissà, potremo anche, grazie a un'attenta sinergia istituzionale, ospitare un Open d'Italia».

TUTTO SUL GOLF

NON SOLO CALCIO - Non solo calcio, dunque. In quest'ultimo periodo Firenze ha ospitato la Nazionale italiana di rugby per un test match con l'Argentina andato in scena all'Artemio Franchi il 18 novembre. Mentre domenica 26, subito dopo la manifestazione di golf, la città gigliata sarà anche protagonista della maratona di Firenze, seconda per importanza in Italia (dietro solo a quella di Roma), che vanterà oltre 10.000 iscritti. Il 30 novembre a Palazzo Vecchio ci saranno i sorteggi del mondiale 2018 di volley. «La promozione - spiega Vannucci - è alla base di tutto e Firenze non s'è mai tirata indietro. Anche stavolta, con questo grande evento golfistico, l'idea è quella di lanciare un messaggio positivo ai cittadini. Firenze rappresenta un modello per lo studio intelligente e ottimale delle risorse a disposizione». E sull'edizione italiana del 2022, che metterà di fronte le selezioni di Stati Uniti ed Europa, Vannucci non ha dubbi: «Dopo la rinuncia alle Olimpiadi 2024 e ai mondiali di rugby 2023, con la Ryder Cup l'Italia ha un'occasione irripetibile. E' un evento planetario e questo Paese ha tutte le carte in regola per ospitare rassegne di questo tipo».

Tutte le notizie di Golf

Approfondimenti

Commenti