Tuttosport.com

Golf, Pga Tour: si riparte con i big in Texas

0

Intanto Andrea Pavan è 43esimo nel Maridoe Samaritan Fund Invitational

Golf, Pga Tour: si riparte con i big in Texas
© EPA
mercoledì 20 maggio 2020

Da Rory McIlroy a Brooks Koepka, da Dustin Johnson a Patrick Reed. Queste alcune delle stelle annunciate del Charles Schwab Challenge, primo evento del PGA Tour - dopo lo stop per l'emergenza sanitaria di marzo - in programma a porte chiuse in Texas, l'11 giugno. Previsto un field delle grandi occasioni per il torneo del massimo circuito americano che metterà in palio un montepremi di 7.500.000 dollari. Tra i sicuri protagonisti McIlroy, numero 1 mondiale. E ancora: i due "vecchi" padroni del ranking, Koepka e Johnson, ora rispettivamente al 3/o e 5/o posto. In gara, sul percorso del Colonial CC, anche Reed, 7/o nelle classifiche mondiali. Ancora incertezza, invece, sulla presenza dei big europei per via delle restrizioni imposte dagli Usa (14 giorni di quarantena) per chi non risiede negli States. Il PGA Tour è al lavoro, col governo federale, per uscire da una impasse che potrebbe penalizzare i migliori golfisti del Vecchio Continente. Intanto c'è un avvio con sorpresa a Carrolton, in Texas, per l'edizione 2.0 del Maridoe Samaritan Fund Invitational (MSFI) di golf. Il torneo bis, in scena a porte chiuse e organizzato per sostenere quei caddie in difficoltà durante l'emergenza sanitaria, è cominciato allo stesso modo di come s'era conclusa la rassegna inaugurale, con l'americano Scottie Scheffler - tornato a difendere il titolo 19 giorni dopo il suo exploit - in testa alla classifica, con un parziale di 67 (-5), al fianco del connazionale Ryan Palmer e del cinese Brandon Wu. Nel field anche Andrea Pavan (che vive in Texas), primo azzurro a tornare in campo in un evento, seppur benefico, dopo lo stop alle gare per il coronavirus. Il player romano ha chiuso il primo round in 43/a posizione (74, +2), distante 7 colpi dai leader. Due bogey, un doppio bogey e due birdie per il 31enne capitolino. Sul percorso del Maridoe GC comincia forte Sebastian Munoz. Il colombiano, vincitore nel settembre 2019 del Sanderson Farms (PGA Tour), è 4/o con 68 (-4) e precede in graduatoria, tra gli altri, Austin Cook, 7/o con 70 (-2). Mentre il norvegese Viktor Hovland, promessa del massimo circuito americano del green e tra i favoriti della vigilia, è 14/o (71, -1). Avvio in salita per Tony Romo, ex quarterback dei Dallas Cowboys, 76/o con 81 (+9). Assente, invece, Jordan Spieth. Vincitore di 3 Major in carriera, il texano era tra i big annunciati della rassegna. Andata in scena a porte chiuse, tra distanziamento sociale e gel disinfettante, ma senza mascherine sul volto dei giocatori che alle strette di mano hanno preferito il pugno contro pugno.

Caricamento...