Rahm vince il Memorial e diventa numero 1 mondiale

E' il decimo giocatore europeo a conquistare la vetta nel world ranking, il secondo spagnolo a compiere la prodezza 31 anni dopo Severiano Ballesteros

Rahm vince il Memorial e diventa numero 1 mondiale© ANSA

TORINO - Il golf maschile ha un nuovo numero 1: Jon Rahm. Lo spagnolo a Dublin (Ohio) vince il Memorial Tournament e, per la prima volta in carriera, sale sul trono mondiale emulando il suo mito, Severiano Ballesteros. E' il decimo giocatore europeo nella storia del green a conquistare la vetta, il secondo spagnolo. Finisce così, almeno momentaneamente, il regno di Rory McIlroy, che era tornato a comandare, dopo gli anni d'oro, il 10 febbraio scorso (le classifiche erano state poi congelate, causa coronavirus, il 20 marzo salvo poi riprendere il 14 giugno). Obiettivo "doblete" centrato per lo spagnolo, più forte anche di una penalità di due colpi ricevuta per aver violato la regola 9.4 (palla alzata o mossa). E ora il player di Barrika (Paesi Baschi) può esultare. "E' un sogno - la gioia del campione iberico - che si realizza. Essere il secondo spagnolo nella storia del golf, dopo Ballesteros, a raggiungere un traguardo simile è un qualcosa di surreale. Sono felice e allo stesso tempo emozionato". A 25 anni e 251 giorni, "Rambo" Rahm è diventato il quinto golfista più giovane a conquistare la vetta del ranking. Meglio di lui hanno fatto solo Tiger Woods (21 anni e 6 mesi), Jordan Spieth (22 anni e 1 mese), McIlroy (22 anni e 10 mesi) e Justin Thomas (25 anni e 14 giorni). Quarta vittoria sul PGA Tour per il nuovo padrone del green. Trentuno anni dopo l'ultima volta il golf spagnolo può celebrare l'impresa di Rahm. L'ultimo giocatore iberico a dominare il ranking fu Ballesteros, per cinque volte in testa alle classifiche (l'ultima nel 1989).

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...