Tuttosport.com

Pellegrini-Magnini, solo quinta la staffetta del cuore
© LaPresse

Pellegrini-Magnini, solo quinta la staffetta del cuore

L'Italia si ferma al quinto posto nella 4x100 sl mista ai mondiali di nuoto di Kazantwitta

sabato 8 agosto 2015

KAZAN - La staffetta del cuore non va a medaglia, ma in acqua si diverte. Filippo Magnini e Federica Pellegrini si danno il cambio, sorridono e provano a tirare in acqua con Marco Orsi e Erika Ferraioli, ma l'Italia si ferma al quinto posto nella 4x100 sl mista ai mondiali di nuoto di Kazan in 3'25"26. Il cambio al centro della staffetta di coppia proprio tra i due fidanzati della nazionale Magnini-Pellegrini: l'azzurro chiude in 48"19 e perde due posizioni; l'olimpionica con 54"26 cede la corsia ad Erika Ferraioli che dal sesto posto risale di una posizione in 54"11. Podio lontano. Con gli Stati Uniti di Ryan Lochte, Nathan Adrian, Simone Manuel e Missy Franklin volano al record del mondo in 3'23"05, con cinque centesimi di vantaggio sull'Olanda e 54 sul Canada.

STAFFETTA DEL CUORE - «Sapevamo che sarebbe stata una staffetta divertente senza grandissime ambizioni anche se bisogna crederci sempre fino alla fine. Io però adesso non ne ho più, penso di aver dato tutto quello che avevo in questo campionato» dice la Pellegrini. «Se ci fosse stato un premio per tutto l'amore che ci abbiamo messo avremmo potuto vincere - sorride Magnini -. Non è stato facile mantenere la concentrazione dopo sette giorni di gare. L'Italia quinta ai campionati mondiali in una staffetta composta da due uomini e due donne è un gran bel risultato, dà il peso e la dimensione della squadra». 

Tags: PellegriniMagnini

Tutte le notizie di Nuoto

Approfondimenti

Commenti