Tuttosport.com

Nuoto, Mondiali in vasca corta: argento ad Orsi, bronzo per la 4x50 sl
0

Nuoto, Mondiali in vasca corta: argento ad Orsi, bronzo per la 4x50 sl

Primato nazionale e medaglia sia per il 28enne nei 100 misti, che per la staffetta veloce maschile. Fuori dalla finale dei 400 sl la Quadarella

venerdì 14 dicembre 2018

HANGZHOU (Cina) Marco Orsi ha vinto la medaglia d'argento nella finale dei 100 misti maschili ai Mondiali in vasca corta di Hangzhou. Il nuotatore azzurro delle Fiamme Oro ha chiuso con il tempo di 51"03 (primato italiano), battuto solo dal russo Kliment Kolesnikov, che ha stabilito il nuovo record dei campionati e mondiale junior (50"63). Bronzo per il giapponese Hiromasa Fujimori (51"53).

STAFFETTA - La staffetta maschile azzurra 4x50 stile libero ha vinto la medaglia di bronzo nella finale dei Mondiali in vasca corta di Hangzhou. Condorelli, Vergani, Zazzeri e Miressi si sono piazzati in terza posizione con il tempo di 1'22"90, nuovo record italiano. Oro e primato mondiale per gli Stati Uniti (1'21"80), argento per la Russia (1'22"22). "Siamo andati tutti forte, nonostante qualche problema allo stacco - spiega Miressi, tesserato per Fiamme Oro e CN Torino, allenato da Antonio Satta e campione europeo in vasca lunga nei 100 stile -. Direi che è andata comunque benissimo". "Quando si scende sotto l'1'23 vuol dire che sono tempi da grande nazione - prosegue Zazzeri, tesserato per Esercito e FlorentiaNuotoClub e seguito da Fabrizio Verniani -. Siamo stati all'altezza dei migliori del mondo: veloci e molto compatti". "Noi siamo partiti pensando di batterli tutti - continua Vergani, tesserato per Carabinieri e Nuotatori Milanesi, allenato da Gianluca Caspani e bronzo continentale a Glasgow -. Il bronzo va più che bene, ovviamente". "Sono molto eccitato, questa è la mia prima medaglia con l'Italia - chiude l'italocanadese Condorelli, tesserato per Unicusano Aurelia Nuoto e preparato dal tecnico federale Claudio Rossetto -. E' un punto di partenza perché questa staffetta può crescere ancora tanto. Sapevo che il record poteva essere battuto".

LA QUADARELLA - Stanchezza, calo di tensione e sbornia post argento per Simona Quadarella che non ripete la prestazione della distanza doppia, e chiude nona le batterie dei 400 stile libero in 4'04"94. La reginetta del mezzofondo azzurro nuota lontano dalle prime nell'ultima batteria e non dà mai la sensazione di trovare il ritmo giusto per rientrare in gara. La qualificazione è lontana mezzo secondo (4'04"51 della russa Valeriia Salamatina). "Ho faticato oggi sono sincera. Speravo in una finale ma mi mancano tanti particolari in vasca corta come la partenza e le virate. Se parto un metro dietro le altre è difficile poi recuperare. Non è una gara che in vasca corta mi offre vantaggi - ripete la campionessa europea in lunga che fu settima in corta a Copenaghen e che quest'anno aveva nuotato col personale di 4'02"86 -. La finale sarebbe stata un bel traguardo ma poi sarebbe stato difficile esser competitivi in gara. Forse una delle due russe potrebbe rinunciare ma non ci spero. C'era molta stanchezza perché abbiamo finito tardissimo ieri (dopo mezzanote ndr) e questa mattina alle 8 eravamo già sul bus. Ieri ho ricevuto i complimenti di tutti e in particolar mondo del Presidente del Coni Giovanni Malagò che ringrazio perché mi è sempre molto vicino e mi supporta ogni momento".

Nuoto Mondiali vasca corta Quadarella Orsi 4x50 sl

Commenti

La Prima Pagina