Tuttosport.com

Manuel Bortuzzo, nuova cura dalla Svizzera: successo con 6 pazienti
© www.imagephotoagency.it
0

Manuel Bortuzzo, nuova cura dalla Svizzera: successo con 6 pazienti

A Losanna è stata sperimentata con fortuna la stimolazione elettrica senza fili del midollo spinale

giovedì 4 aprile 2019

TORINO - È la speranza che non si spegne, anche se mai è stata flebile, alla quale ora più che mai il nuotatore Manuel Bortuzzo, rimasto paraplegico nella periferia di Roma dopo un colpo di pistola, si aggrappa. Secondo quanto dichiarato dal neurofisiologo Grégoire Courtine all'Ansa, in Svizzera, al Politecnico Federale di Losanna, è in via di sperimentazione il protocollo che prevede la stimolazione elettrica senza fili del midollo spinale e che è già stato testato su 6 soggetti con successo. Hanno recuperato la mobilità delle gambe e anche Manuel potrebbe rispondere al trattamento, anche se è ancora troppo presto per dirlo con certezza. È, però, la speranza - appunto - che s'accende e che allarga ancora più di quanto non lo sia già il sorriso di Bortuzzo, rimasto determinato e positivo e già in vasca per la riabilitazione. Oggi a Roma, presso la Fondazione Santa Lucia, dove il giovane nuotatore è stato ricoverato dopo l'incidente, vengono presentati i risultati della sperimentazione. Tra il pubblico anche Franco Bortuzzo, papà di Manuel. 

Nuoto

Commenti

La Prima Pagina