Mondiali in Qatar, l'emozione di Capitani: "Miglior torneo di sempre"

Il Ct della Nazionale Juniores spera che la recente competizione sia il punto di partenza per portare il padel ai Giochi

Marcelo Capitani (CT della Nazionale Juniores) è appena tornato in Italia dopo l'avventura azzurra ai mondiali di padel in Qatar, un'esperienza unica. A 46 anni il pioniere della disciplina, e protagonista della spedizione azzurra, ha dichiarato: "È stata un'emozione grandissima, questo è stato il miglior torneo mai visto in in tutta la storia del Padel". : negli occhi ha ancora quello che ha appena visto al Mondiale in Qatar. Un grande successo sia dal punto di vista sportivo, che organizzativo. : "A Doha hanno fatto le cose in modo splendido - ha detto - Questo Mondiale dovrebbe essere un punto di partenza in ottica Olimpiadi. Il padel in Qatar è appena all'inizio ma vi assicuro che qui è destinato a crescere in modo mostruoso. Gli arabi stanno impazzendo per il padel, sono tutti 'malati' di questo sport e stanno mettendo in piedi tante strutture bellissime con circoli immensi. È tutto curato in ogni minimo dettaglio".

Mondiali Qatar 2021: dominio spagnolo

Capitani: "Abbiamo assaporato ogni momento"

Per gli azzurri un buon Mondiale coronato con il podio femminile e il quinto posto maschile: "Abbiamo assaporato ogni momento di questa esperienza in Qatar - sottolinea - Ricordo quando andava- mo la sera col bus ad allenarci al circolo: un posto molto suggestivo, fantastico. Abbiamo giocato nel centrale del campo di tennis dove si svolge ogni anno un torneo Atp, un luogo unico e inimmaginabile. Dal campo vedevamo questi grattacieli altissimi e luminosi: ogni edificio compete con l'altro in una specie di lotta per quale è il più bello". E la sensazione è che gli orizzonti per il padel in Qatar siano ancora tutti da esplorare: "Ho la certezza che gli sceicchi vogliano investire su questo sport, non solo in Qatar ma anche nel resto del mondo - aggiunge Capitani - Credo che sia una cosa molto positiva per il padel perché loro sono in grado di realizzare cose molto importanti". E siccome il padel non conosce confini, è auspicabile che anche una terra lontana come il Qatar possa essere pronta per sviluppare nuovi talenti locali: "A Doha sono già arrivati maestri qualificati dalla Spagna e dall'Argentina per potere sviluppare questo sport anche lì - conclude Capitani - Ve lo assicuro: i qatarioti si sono follemente innamorati del padel".

Spalletti: "Padel? Sono scarso a qualsiasi gioco"
Guarda il video
Spalletti: "Padel? Sono scarso a qualsiasi gioco"

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...