Nasce il Team PadelArtisti, il racconto di Roberta Beta

La speaker radiofonica e? tra le ideatrici dell'iniziativa che durera? per tutta l'estate: "Tappe in programma fino a ottobre"
Nasce il Team PadelArtisti, il racconto di Roberta Beta

Ventidue anni fa varcava la famosa porta rossa del Grande Fratello in quella che fu la prima, storica, edizione. Adesso Roberta Beta è una delle anime della PadelArtisti, team che vanta al suo interno cantanti, attori, personaggi tv e glorie dello sport. L'ex concorrente del GF, poi diventata (anche) speaker radiofonica, è stata nei giorni scorsi tra le protagoniste del nuovo Trofeo PadelArtisti che è ripartito con la tappa di Sciacca, in Sicilia, dove hanno trionfato gli attori Gilles Rocca e Marco Vivio. Tanti nomi famosi hanno preso parte al torneo al Mangia’s Torre del Barone Premium Resort: a parte i due vincitori e l'ex gieffina, erano pre- senti anche Jonis Bascir, Marco Bonini, Emiliano Ragno e Gianguido Baldi. «E adesso si replica subito - dice Roberta Beta - Dal 12 al 14 giugno saremo infatti a Forte dei Marmi, in Toscana. Il torneo si snoderà per tutta l'estate e oltre, perché abbiamo tappe in programma fino a ottobre. La Sicilia sarà ancora una volta protagonista perché a luglio giocheremo a Favignana e poi andremo a Pollina».

L'idea del PadelArtisti

Da dove nasce la PadelArtisti? «Il merito è di Simone Barazzotto, un personaggio "illuminato", già direttore generale della BasketArtisti, che lo scorso anno ha deciso mettere in campo questo progetto con grande successo - spiega Roberta Beta - Lui organizza eventi da 20 anni, ha capito che il padel stava avanzando e ha deciso di creare questa bellissima squadra». Diverse le star che impugneranno la racchetta del padel nelle tappe estive della PadelArtisti. «Siamo un team affiatato - racconta - Ci sono anche Manila Nazzaro e il suo compagno Lorenzo Amoruso, ex della Fiorentina, ma anche Jimmy Ghione, Marco Bonini e tanti altri. Ci divertiamo molto, c'è sana competizione e non c'è voglia di sotterrare l'avversario. Chi è più bravo gioca col più debole».

Gli inizi

«Mi ritengo un'apprendista. Tutti giocano a padel e voglio provare anche io. Dicono che è facile, ma è faticoso ed è complicato riuscire a prendere queste palline che sbattono sul vetro. È uno sport che tutti possono affrontare in qualche modo però bisogna impegnarsi. Nei tornei della PadelArtisti apprezzo il fatto che si organizzino degli incontri magari mischiando gente forte con i neofiti per rendere il tutto più equilibrato. Si gioca tantissimo, spesso ruotiamo i compagni. L'ultima volta ho giocato con Marco Vivio, attore e doppiatore, che è molto bravo. Tutti possono partecipare, io ho più un ruolo di "presentatrice" della combriccola, mi ritengo polivalente, non sono solo una giocatrice, anche perché abbiamo anche eventi collaterali. E in cantiere potrebbe esserci anche una tappa all'estero».C'è tempo per uno sguardo al di là della rete. «Cosa vedo nel mio futuro? Ci sono dei progetti televisivi ma non posso dire altro». Infine un tuffo nel passato. «Il Grande Fratello? Ho un ricordo bellissimo. Sono ancora in contatto con tutti i miei compagni. Quella è stata un'esperienza fondante della mia vita. Una roba deflagrante»

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...