Tuttosport.com

Rugby, Italia sconfitta dall'Irlanda 29-10
© Getty Images
0

Rugby, Italia sconfitta dall'Irlanda 29-10

A Dublino gli azzurri di O'Shea passano in vantaggio dopo 13', ma i padroni di casa reagiscono e dominano il resto della partita. Sabato 17 agosto, secondo test match contro la Russia

sabato 10 agosto 2019

DUBLINO - L'Irlanda batte l'Italia per 29-10 nel primo test di preparazione ai Mondiali di rugby che si svolgeranno in Giappone dal 20 settembre al 2 novembre. Mbanda e Canna i marcatori azzurri: cinque invece le mete realizzate dai padroni di casa, con Carbery (per lui anche due trasformazioni), Kearney, Conway, Murphy e Marmion. Sabato l'Italrugby tornerà in campo sfidando la Russia a San Benedetto del Tronto.

L'Italia parte forte, l'Irlanda resiste e domina

L'Italia parte bene nonostante a pochi minuti dall'inizio del match Zanon si infortuna e al suo posto gioca titolare Minozzi. La squadra di O'Shea trova il vantaggio grazie alla meta di Mbandà. Canna, però, fallisce la conversione. Al 18' i padroni di casa pareggiano sul 5-5 con Carbery, che trasforma per il 7-5. L'Italia si riporta avanti quattro minuti più tardi sull'asse Bisegni-Canna con l'azione finalizzata dal numero 10 azzurro, che però fallisce la trasformazione successiva. L'Irlanda, spinta dal pubblico di casa, torna in vantaggio al 29' con Kearney, che attacca il lato mancino e schiaccia vicino alla bandierina. Carbery trasforma e allunga sul 14-10. A due minuti dalla fine del primo tempo, Conway trova altri cinque punti per l'Irlanda, ma Carbery fallisce la conversione. All'intervallo il risultato è sul 19-10. O'Shea cambia alcune pedine all'inizio della ripresa: Lovotti e Zani sostituiscono Quaglio e Fabiani, la sostanza però non cambia. Non passano neanche cinque minuti che Murphy sfonda e trova un'altra meta. Carbery non trova i pali con la conversione e si resta sul 24-10. L'Irlanda chiude i giochi al 63': Marmion intercetta il calcio di McKinley e schiaccia in meta. Sul calcio piazzato, Carty colpisce il palo. Il risultato resta invariato fino alla fine del match, che si chiude sul 29-10.

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

La Prima Pagina