Ucraina, Zebre ancora in prima fila: salvate 24 persone

La compagine bianconera ha organizzato un 2° viaggio per aiutare i rifugiati ucraini: da Barabas a Carbonara di Po (Mantova)
Ucraina, Zebre ancora in prima fila: salvate 24 persone© ANSA

MANTOVA - Altre 24 persone ucraine sono arrivate al sicuro in Italia questa grazie al bus organizzato dalle Zebre in collaborazione con l'agenzia viaggi Val D'Enza Tours e il sostegno dei tanti partner che hanno aderito all'iniziativa umanitaria. È il secondo viaggio (nell'arco di 10 giorni) verso il confine ucraino promosso dalla franchigia parmigiana: il club rinnova e rafforza pertanto il proprio impegno e la propria azione nella campagna a favore dei familiari dei giocatori della squadra di rugby di Kiev RC Polytechninc.

Da Barabas a Carbonara di Po

Il pullman era partito sabato mattina per Barabas (Ungheria) con a bordo l'infermiere specialista Simone Sciacca del Team Studio Notarpietro e l'interprete Alessia. Questa mattina, verso le ore 7:30, il bus ha concluso il suo viaggio arrivando all'Hotel Passacor di Carbonara di Po (Mantova) dove i 24 rifugiati ucraini saranno momentaneamente ospitati e accolti.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...