Rugby, giocatori rifiutano di giocare con una maglia arcobaleno

È successo in Australia, dove sette giocatori dei Sea Eagles si sono rifiutati di indossare una maglia a supporto della comunità Lgbtq
Rugby, giocatori rifiutano di giocare con una maglia arcobaleno© Getty Images

SYDNEY - Ha suscitato clamore la decisione di alcuni giocatori della National Rugby League in Australia, che hanno rifiutato di scendere in campo con una maglia arcobaleno. I sette giocatori dei Sea Eagles si sono rifiutati di giocare per non dover indossare la nuova maglia, come segno di inclusione e vicinanza al movimento Lgbtq. I giocatori hanno motivato la decisione spiegando che l'iniziativa contrasta con le loro convinzioni culturali e religiose, come riferito dal coach della squadra, Des Hasler, che ha poi aggiunto: "I giocatori non parteciperanno alla partita di giovedì e accettiamo la loro decisione. Questi giovani uomini sono forti nelle loro convinzioni e daremo loro lo spazio e il supporto di cui hanno bisogno. Il gruppo squadra è solido e comprensivo dei punti di vista dell'altro. Come club, indosseremo la maglia giovedì sera. Purtroppo questa cattiva gestione ha causato notevole confusione, disagio e dolore a molte persone, in particolare quei gruppi i cui diritti umani stiamo cercando di sostenere. Desideriamo scusarci con la comunità Lgbtq che abbraccia i colori dell'arcobaleno, che usa questi colori per motivi di orgoglio, difesa e diritti umani".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...