Rugby Sei Nazioni, l'Italia crolla con l'Irlanda: all'Olimpico finisce 3-26

Gli azzurri subiscono la superiorità dei britannici che con le mete di Murray (25' st) e T. O'Donnell (27' st) non hanno problemi a battere la nazionale di Brunel. Inutile il piazzato di Haimona (41' pt) che rende solo meno amaro il punteggio finale
ROMA - L'Italia crolla contro l'Irlanda. Troppo forte la squadra di Schmidt che ha letteralmente messo sotto gli azzurri: finisce 26-3 all'Olimpico con le mete di Murray (25' st) e T. O'Donnell (27' st) che hanno letteralmente spezzato in due la sfida. Nel primo tempo la squadra di Brunel aveva resistito alla pressione irlandese (3-9 il parziale con quattro trasformazioni di Keatley (7' pt, 22' pt, 36' pt) ma poi nella ripresa le due trasformazioni su azione che hanno chiuso la sfida. Gli unici tre punti dell'Italia arrivano su calcio piazzato con Haimona che al 41' ha reso meno amaro il punteggio. Nel finale qualche protesta azzurra per una meta non concessa a Haimona ma l'arbitro è irremovibile e dopo aver visto il replay comunque non concede la trasformazione all'azzurro. Per Parisse e compagni ci sarà molto da riflettere su questa sconfitta anche perché la squadra non aveva sfigurato nel primo tempo prima di subire nel secondo parziale il miglior fraseggio dell'Irlanda, non a caso terza potenza al mondo.

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...