Tuttosport.com

Regby 6 Nazioni - Irlanda - Inghilterra 20 - 32
© PA
0

Regby 6 Nazioni - Irlanda - Inghilterra 20 - 32

Una solida e aggressiva Inghilterra ridimensiona le aspettative dell'Irlanda per il 6 Nazionie e forse anche per il prosismo mondiale

domenica 3 febbraio 2019

Dublino - È stata la sfida più attesa della prima giornata, tra due delle candidate al titolo, in particolar modo dopo la sconfitta in rimonta della Francia a vantaggio di un indomito Galles. Irlanda e Inghilterra puntano al 6 nazioni, con l’occhio che guarda al Giappone, per la coppa del mondo, dove gli inglesi, dopo aver vinto due 6 Nazioni consecutivi, dovranno ritrovare il bandolo della matassa di una squadra che sa sorprendere ma non sempre in bene, mentre l’Irlanda dovrà reggere la pressione di una definizione “la squadra più forte del mondo”, che richiede spalle larghe e soprattutto coraggio e determinazione.

E proprio l’Inghilterra è riuscita a violare il tempio dell’Aviva Stadium di Dublino, braccando e pressando gli attacchi avversari, lasciando poco spazio e niente ossigeno, portando a casa una partita condotta dall’inizio alla fine che, dopo un primo tempo più equilibrato (ma solo nel punteggio) chiuso sul 10-17, ha dominato fino al 13 – 32 finale. Con buona pace dei tifosi di casa.

Il messaggio è chiaro: l’Inghilterra c’è e l’Irlanda non è così favorita come si è voluto far credere in fase di preparazione.

Irlanda-Inghilterra 20-32 (10-17) in una partita del primo turno del 6 Nazioni, giocata a Dublino.

Per gli irlandesi 10 punti di Sexton (2 calci piazzati e 2 trasformazioni) e mete di Healy e Cooney; per gli inglesi 12 punti di Farrell (3 trasformazioni e 2 calci piazzati), 2 mete di Sade e una a testa per May e Daly.

Grazie al punto di bonus, l'Inghilterra si piazza al comando della classifica del Sei Nazioni con 5 punti, gli stessi della Scozia vincitrice sull'Italia a Murrayfield 33-20.

Secondo il Galles a 4. I Dragoni si sono imposti sulla Francia a Parigi, 19-24

Commenti

La Prima Pagina