Tuttosport.com

Rugby Sei Nazioni, l'Italia ci prova ma il Galles è più forte: azzurri ko 15-26
© Getty Images
0

Rugby Sei Nazioni, l'Italia ci prova ma il Galles è più forte: azzurri ko 15-26

Non bastano agli azzurri le mete di Steyn e Parisse

sabato 9 febbraio 2019

ROMA - Diciannovesima sconfitta di fila per l'Italia nel Sei Nazioni di Rugby. Nel debutto casalingo contro il Galles, gli azzurri cedono ai Dragoni 15-26. Due mete per parte. I calci piazzati fanno la differenza anche se la vittoria dei britannici non è mai stata in discussione. 

META AZZURRA CON STEYN  -  Il piazzato di Biggar dopo appena 30 secondi sblocca il punteggio all’Olimpico. Il Galles con continui raggruppamenti offensivi tenta di sfondare nella metà campo azzurro. Il risultato sono altri tre punizione di Biggar per lo 0-12 alla mezzora. Alla prima, efficace, sortita offensiva, l’Italia trova la prima meta della partita al 35’con Steyn, letteralmente spinto oltre la linea dall’avanzamento della mischia. Trasforma Allan per il 7-12. Allo scadere del primo tempo lo stesso mediano di mischia azzurro colpisce il palo sulla punizione che avrebbe permesso ai nostri di accorciare le distanze.

IL GALLES PASSA NELLA RIPRESA -  Il calcio di punizione di Allan per il 10-12 è un'illusione per gli azzurri. Il Galles concretizza la supremazia nei possessi con le mete di Adams Watkin. La meta di Parisse serve solo per l'onore e per il 15-26 finale che decreta la diciassettesia sconfitta di fila per gli azzurri nel Sei Nazioni. Galles primo in classifica in attesa del match tra Inghilterra e Francia. 

Commenti

La Prima Pagina