Running

Maratona di Londra e la carica dei 38mila partecipanti

Maratona di Londra e la carica dei 38mila partecipanti

Nata nel 1981 è una delle sei maggiori maratone del mondo. Domenica 23 Aprile il via, arrivo a St. James Parktwitta

martedì 18 aprile 2017

LONDRA - Alle 9:00 le Elite donne, alle 9:20 i Disabili ed alle 10:00 le partenze Blu, Rossa e Verde: saranno questi i tre scaglioni di partenze nei quali saranno suddivisi i circa 38 mila atleti che domenica 23 aprile prenderanno il via della trentasettesima edizione della Virgin Money London Marathon 2017, terza gara della serie delle sei Abbott World Marathon Majors: dopo Tokio e Boston Marathon, che si è corsa lunedì 17 aprile, toccherà quindi a Londra prima di Berlino, Chicago e New York City.

Partita nel 1981 grazie all'intuizione di due maratoneti inglesi, John Disley e Chris Brasher, con 7.747 atleti, ora la Virgin London Marathon è una delle 42k più partecipate di tutta Europa, tanto da essere addirittura trasmessa in diretta televisiva in più di centocinquanta Paesi del mondo. Sostenuta da una macchina organizzativa di primissimo livello, la Maratona di Londra avrà come cuore pulsante dell'evento l'Excel Exhibition Centre, l'Expo della gara che sarà attivo ed operativo da mercoledì 19 aprile alle ore 11:00 a sabato 22 alle ore 17:00.

Come da tradizione, la Virgin London Marathon partirà dal Greenwich Park ed il percorso si snoderà nel centro di Londra toccando entrambe le sponde del Tamigi, il Tower Bridge, il Canary Wharf, il London Eye, l'House of Parliament e Buckingham Palace, prima di concludersi lungo The Mall, nei pressi del St. James Park.

L'edizione 2016 è stata una delle più frizzanti della 42k londinese, con il keniota Eliud Kipchoge ottimo primo che, tuttavia, non è riuscito a conquistare il record del mondo per soli 9'' (2h03'05'' il suo tempo), con il secondo, nonché vincitore della New York City Marathon 2015, il keniota Stanley Biwott staccato di 46'' e l'etiope kenenisa Bekele a 3'31''. Movimentata anche la gara femminile che ha visto la keniota Jemima Somgong prima cadere rovinosamente a terra, e poi vincere con il tempo di 2h22'58'', precedendo sul traguardo l'etiope Tigist Tufa e la keniota Florence Kiplagat.

Tags: MaratonadiLondraLondonMarathon

Tutte le notizie di Tuttorunning

Approfondimenti

Commenti