Running

Bambini, staffette e riunioni: quante cose all'Asics Firenze Marathon
0

Bambini, staffette e riunioni: quante cose all'Asics Firenze Marathon

A Firenze un fine settimana denso di eventi, compreso un incontro tra gli organizzatori delle più importanti maratone italiane

domenica 24 novembre 2019

FIRENZE - Per la maratona arrivano da tutto il mondo. Una maratona è tutto un mondo, fatto di maratoneti top runner professionisti ma anche e soprattutto di amatori. Che si allenano di giorno, di notte, all’alba o al tramonto, fanno i salti mortali per ritagliarsi qualche ora d’allenamento quotidiano tra impegni lavorativi, i figli, la famiglia, la spesa al supermercato e tutti e tanti problemi che la vita ci pone. 9025 iscritti, quasi 100 nazioni rappresentate, 3000 gli stranieri, Firenze è grande.

E la maratona nei ‘giorni della maratona’ vive e si prepara, con tanti eventi, riunioni, corse minori, per coinvolgere amici e parenti di chi correrà domenica mattina i fatidici 42,195km e per dimostrare che la corsa è un affare per tutti.

Anche in occasione della 36esima Asics Firenze Marathon che si è corsa questa mattina, tra venerdì e sabato diverse sono state le iniziative in programma al Marathon Expo posizionato alla Stazione Leopolda.

Mitica ormai la Ginky Family Run di 2,2 km, che ha visto al via circa 500 partenti tra bambini e genitori, subito dopo nel corso della mattinata di sabato si è disputata la HUAWEI staffetta 3x7k - Firenze Charity Run, anche questa con logistica e villaggio in Piazza Gui alle Cascine, davanti al teatro del Maggio Musicale, contiguo alla Leopolda. Sono state quasi 600 le staffette al via, per complessivamente 1800 podisti partecipanti e grande battaglia nonostante la denominazione di “non competitiva” e lo scopo benefico dell’iniziativa. Primo al traguardo il terzetto della Trievolution Triathlon che ha chiuso in 1 ora 10’47” con Daniele Leonardi, Luca Borgianni e Cristiano Iuliano. Secondi gli “Horses” con Savino Lasorsa, Manuel Falci e Bernardo Nicese (1:11’13”). Poi la formazione dell’Atletica Castello con Andrea Zombardo, Christian Taras e Nicolò Bandini (1:12’47”).

Prima formazione mista è stata quella del Castello-Fiorino (10° posto, 1:16’53”) con Elena Canuto e Mohamed Mohamud più Lorenzo Bocca  Dietro di due posizioni la Toscana Atletica con Emma Minuti in seconda frazione, oltre a Natnael Pagliai e Mattia Treve (1:18’49”). Terza formazione mista quella denominata “Champions” (14esima in 1:20’48”) con Giada Monti in ultima frazione oltre a Teodosio La Cala e Gennaro Capitolo.
Il Trofeo Mauro Pieroni è andato alla Onlus che ha raccolto più adesioni che è stata quella legata all’ospedale pediatrico Meyer, con lo slogan Io coro per il Meyer.

Bambini, staffette e riunioni: quante cose all'Asics Firenze Marathon


LA RIUNIONE - Sabato pomeriggio in Expo c’è stata anche una riunione tra le più importanti e partecipate maratone, mezze maratone e altre distanze del panorama podistico italiano. Un incontro dove gli organizzatori in un clima amichevole hanno parlato di iniziative e idee per migliorare e rendere ancora più ampio e bello il mondo del running italiano nel 2020 e anche oltre. Hanno partecipato alla riunione Run Rome The Marathon, Firenze Marathon, Roma Ostia Half Marathon, Stramilano, Venicemarathon, Verona Marathon, Maratona Sant’Antonio Padova, Maratona di Reggio Emilia, Maratona di Ravenna, Maratona di Pisa, Cortina Dobbiaco Run, Telesia Half Marathon, Trento Half Marathon.

VOLONTARI - Saranno circa 2500 i volontari lungo il percorso, loro sono il vero motore di un evento sportivo di questo genere. Ci sono le strade da presidiare insieme alla polizia municipale, migliaia di incroci grandi e piccoli nella città, ci sono i ristori dove fornire da bere e non solo alle 9mila persone ogni 5km. 8 ristori in gara più quello finale, c’è il deposito borse da presidiare, le medaglie da mettere al collo a tutti i finisher e altri decine di servizi essenziali e fondamentali per far ‘girare’ l’evento.

Ancora invece sono un centinaio i pace-maker coordinati dalla Fulvio Massini Consulenti Sportivi che hanno scortato maratoneti fino all’arrivo con obiettivi di tempo prefissati e  quasi 40 le band piazzate lungo il percorso che hanno suonato per rallegrare i maratoneti e per fare da ulteriore catalizzatore di pubblico.

LA MARATONA IN TV
La Rai trasmetterà una doppia differita su Raisport nella stessa giornata della manifestazione, domenica 24 novembre, alle 14.25 una sintesi e alle 22.30 in maniera più ampia.

firenze marathon incontro organizzatori

Caricamento...

La Prima Pagina