Running

Come saranno le gare? L'opinione dei maratoneti ex professionisti Ruggiero e Bourifa

0

Giovanni Ruggiero e Migidio Bourifa, maratoneti ex professionisti rispondono alle nostre domande su cosa pensano della ripresa delle gare podistiche. 

Come saranno le gare? L'opinione dei maratoneti ex professionisti Ruggiero e Bourifa
 Cesare Monetti mercoled√¨ 6 maggio 2020

Da pochi giorni è consentito allenarsi anche fuori dai confini dei 200 m dalla propria abitazione, un bel passo avanti per il running amatoriale, ma cosa succederà al mondo delle manifestazioni podistiche? La Fidal ha espresso la sua idea LEGGI QUI con 12 punti di proposta al vaglio di organizzatori. Abbiamo chiesto a runner e tecnici cosa ne pensano, dopo Giorgio Calcaterra LEGGI QUI e Fulvio Massini LEGGI QUI abbiamo intervistato Valentina Aglioti di Robilant, Presidentessa degli Urban Runners Milano e Lillo Inguanta, vice Presidente dell'ASD Valle dei Templi di Agrigento, abbiamo intervistato Giovanni Ruggiero e Migidio Bourifa, maratoneti ex professionisti.  

  Giovanni Ruggiero - Maratoneta ex professionista, azzurro con 2 Campionati del Mondo, PB 2h09’53”

Da quando pensi o speri che si possa tornare a gareggiare?

Penso che ci vorrà ancora tempo, spero in autunno ma, ovviamente, se la situazione sanitaria lo permetterà! 

Avresti o avrai paura di gareggiare?

No, assolutamente, perché quando si potrà, sarà in sicurezza!

Avresti o avrai paura di gareggiare? Mascherine, distanza di 2 metri, come pensi si possa gareggiare nei prossimi mesi? Come gestiresti la partenza? Quale la tua idea? Hai qualche proposta? Ristori/expo/ritiro pettorale…

Rispondo a questa domanda /considerazione affermando che queste proposte sono impossibili, dal mio opinabile punto di vista, da mettere in pratica! Lo sport è allegria, competizione, fatica, aggregazione, tutte queste limitazioni, più che giustificate, farebbero perdere l'essenza stessa del nostro sport! 

I runner sono secondo te responsabili e accetterebbero queste restrizioni?

I runner sono responsabili, ma queste limitazioni sarebbero veramente difficili da accettare e fondamentalmente, da mettere in pratica. 

Come saranno le gare? L'opinione dei maratoneti ex professionisti Ruggiero e Bourifa

Migidio Bourifa - Maratoneta ex professionista, 12 volte azzurro con 3 Campionati del Mondo e 2 Campionati Europei, PB 2h09’07”

 

Da quando pensi o speri che si possa tornare a gareggiare?

Dipenderà da come sarà la curva epidemiologica, e da come Coni e FIDAL saranno in grado di riorganizzare il sistema. Ma non credo prima di Settembre.

 

Avresti o avrai paura di gareggiare?

A parte che non gareggio da parecchio tempo, ma non avrei paura.

Avresti o avrai paura di gareggiare? Mascherine, distanza di 2 metri, come pensi si possa gareggiare nei prossimi mesi?

Queste misure restrittive sono difficili da attuare in gare competitive, l’utilizzo della mascherina potrebbe essere la soluzione parziale del contagio, perché impossibile isolare totalmente 20/30 mila persone ammassate in partenza e lungo le strade.

Come gestiresti la partenza? Si potrebbe adottare partenza a blocchi per ridurre i contatti tra atleti. Quale la tua idea? Hai qualche proposta?

Se le USSL Nazionali fossero in grado di creare velocemente una cartina immunologica e certificare chi è immune, si potrebbero aprire le iscrizioni a chi porta il certificato, riducendo così ulteriormente il rischio e togliere la responsabilità a gli organizzatori.

Ristori/expo/ritiro pettorale…

Ristori solo acqua in bottiglietta chiusa mono uso. Per area Expo e ritiro pettorali restrizioni come al supermercato.

I runner sono secondo te responsabili e accetterebbero queste restrizioni?

Credo proprio che la maggior parte dei Runner’s le accetterebbero, siamo stati presi di mira in modo eccessivo in questo ultimo periodo, ma la causa è anche di quei Runner’s indisciplinati che nella prima fase dello stop non hanno rispettato le regole e il prossimo.

 

 

 

Covid19 gare Fidal sicurezza sanitaria

Caricamento...

La Prima Pagina