Running

Sondre Moen non sarà al via del memorial Van Damme Diamond League di venerdì 4 settembre

0

Non sarà al via al meeting AG Memorial Van Damme Diamond League che si terrà a Bruxelles Sondre Moen, ex primatista europeo di maratona, il prossimo venerdì 4 settembre. 

Sondre Moen non sarà al via del memorial Van Damme Diamond League di venerdì 4 settembre
 Cesare Monetti lunedì 31 agosto 2020

Solo poche settimane fa, il 7 agosto, Sondre Nordstad Moen ha battuto il record europeo sull'ora di corsa in pista con  21,131 chilometri, abbattendo il primato dell'olandese Jos Hermens che durava dal 1976. Pochi giorni dopo la World Athletics ha comunicato che la prestazione di Moen non può essere ratificata a causa delle scarpe utilizzate da Moen, un modello il cui uso era stato abolito in pista solo pochi giorni prima e a cui l'atleta non aveva potuto rinunciare a causa di un problema al tendine d’Achille. 

E' di poche ore la notizia che Moen non parteciperà al AG Memorial Van Damme della Diamond League di Bruxelles, di seguito le sue parole diramate attraverso un comunicato ufficiale: 

Alcuni di voi conosceranno già questa notizia poiché ho fatto un'intervista con NRK (Norsk Rikskringkasting AS, emittente televisiva norvegese, ndr) che è stata trasmessa oggi, ma mi sono ritirato dalla partecipazione alla gara che prevede un'ora in pista al meeting Diamond League a Bruxelles di venerdì prossimo.
Non preoccupatevi, sono in forma e sto bene e non vedo l'ora che arrivi la Maratona di Londra tra cinque settimane, domenica 4 ottobre.
Tuttavia, non sono sicuro che sarei in forma per quella occasione se corressi a Bruxelles perché dovrei correre in pista per qualcosa come una mezza maratona - e si spera un po' di più - con scarpe che hanno solo 25 mm di ammortizzazione .
Onestamente, ho scelto di non partecipare perché dopo soli pochi km avverto dolore ai piedi quando uso scarpe con soli 25 mm di ammortizzazione. Sto scrivendo questo messaggio da Sestriere in Italia, dove mi sto allenando in quota, e sto sperimentando sia chiodi che suole da gara conformi ai nuovi regolamenti mondiali di atletica leggera introdotti alla fine di luglio ma al momento non mi trovo molto bene.
Sinceramente, ho bisogno di più supporto e ammortizzazione se devo correre per più di pochi chilometri in pista perché ho avuto una storia di infortuni ai piedi. Le scarpe che hanno 40 mm di ammortizzazione, con le quali ho corso per conquistare il record europeo di 25.000 m a luglio sarebbero state ideali ma non sono più ammesse per le gare su pista.

Auguro il meglio a Mo Farah, Bashir Abdi e sono triste di non essere sulla linea di partenza accanto a loro.
Ovviamente sarò molto interessato a vedere se riusciranno a correre per più km rispetto ai 21.131 m da me corsi a Kristiansand poche settimane fa e penso di aver alzato l'asticella per loro.
So che questo non è attualmente il record europeo ufficiale poiché ho corso con scarpe con un'ammortizzazione vietata secondo le nuove regole. Tuttavia, io, il mio allenatore Renato Canova e la mia manager Chiara Davini chiediamo a World Athletics di rivedere il modo in cui hanno introdotto le nuove regole e continuo a sperare che questa prestazione possa ancora essere ratificata perché non credo che abbiano esaminato adeguatamente la situazione delle gare di lunga distanza in pista e valutato la condizione dei corridori - e io non sono certamente il solo - che hanno problemi di podologia. 

Sondre Moen Diamond League Ora in pista Mo Farah Bashir Abdi primato europeo

Caricamento...

La Prima Pagina