Al via la BOclassic Alto Adige, tanti atleti di élite

Martedì mattina le stelle internazionali del mondo dell’atletica leggera che prenderanno parte alla corsa bolzanina di San Silvestro sono giunti al Four Points by Sheraton. All’edizione speciale di quest’anno della BOclassic Alto Adige alle ore 14 le atlete saranno impegnate nei 10 chilometri, mentre alle ore 14.45 toccherà agli atleti impegnati nei 5 chilometri maschili. Questa volta la gara non si svolgerà nel centro storico di Bolzano, bensì presso il Centro Guida Sicura Safety Park a sud del capoluogo.

Al via la BOclassic Alto Adige, tanti atleti di élite

Atleti del calibro di Muktar Edris, Telahun Haile Bekele e Tadese Worku in campo maschile, e di Margaret Chelimo Kipkemboi, Janet Kisa, Gloria Kite, Dorcas Tuitoek e Norah Jeruto in campo femminile sono già arrivati a Bolzano. Nelle loro carriere sportive vantano i titoli di campioni del mondo, medaglie mondiali ed europee e titoli africani. Ora vogliono aggiungere al loro palmares anche un successo alla BOclassic Alto Adige, che è riconosciuta come una delle corse di San Silvestro più importanti al mondo e che dopo la mezza maratona di Napoli è una delle due gare italiane riconosciute gara WorldAthletics Bronze Label disputate nel 2020. Tra gli atleti africani di punta che prenderanno parte a questa edizione, hanno già trionfato a Bolzano Edris (2014, 2016, 2017), Chelimo Kipkemboi (2019) e Kisa (2014). Per i loro concorrenti in questa edizione potrebbe arrivare il primo successo al prestigioso evento podistico in Alto Adige.

“Ogni anno mi stupisco delle star che il nostro athletic manager Gianni Demadonna porta a Bolzano. Sicuramente ci mostreranno dei “fuochi d’artificio” sportivi in sicurezza presso il Centro Guida Sicura Safety Park, in cui ci sposteremo eccezionalmente per questa 46a edizione della BOclassic Alto Adige.  Che vincano la migliore e il migliore – e se dovesse spuntare anche un record mondiale o europeo, sarebbe ancora meglio”, afferma a due giorni dall’evento Andreas Widmann, presidente dell’associazione organizzatrice Läufer Club Bozen Raiffeisen.

Anche l’élite azzurra non si lascia sfuggire la BOclassic Alto Adige

Accanto al trio di atleti etiopi in campo maschile saranno in gara anche il belga Robin Hendrix, gli ugandesi Albert Chemutai e Oscar Chelimo e il marocchino Abdelaati Iguider. Non solo l’élite internazionale non si lascia sfuggire la BOclassic Alto Adige. Con la partecipazione di Yemaneberhan Crippa (che punta a un nuovo record europeo sui 5.000 metri su strada), Said El Otmani, Marouan Razine, Sebastiano Parolini, Pietro Riva, Yassin Bouih, Mohad Abdikadar Sheik Ali e Federico Riva alla partenza ci sarà una schiera di forti mezzofondisti italiani, oltre al campione locale Markus Ploner. Per il vipitenese che vive a Bolzano questa sarà la 18a partecipazione alla corsa bolzanina di San Silvestro, un record. In campo femminile le Azzurre Giovanna Epis, Rebecca Lonedo, Ludovica Cavalli, Maria Chiara Cascavilla e Martina Merlo si misureranno con le atlete africane e l’ucraina Sofiia Yaremchuk. 

Gli organizzatori, nonostante il cambio di luogo e diversi altri cambiamenti, in questa edizione vogliono offrire agli atleti le condizioni ottimali per delle prestazioni eccellenti. Per questo negli ultimi giorni prima della gara devono fare ancora molte cose. Oltre al “trasferimento” i provvedimenti di sicurezza legati alla pandemia di coronavirus richiedono un maggiore sforzo organizzativo. E, se non bastasse, in seguito alla copiosa nevicata di lunedì, si sono dovuti liberare dalla neve l’itinerario e l’areale circostante presso il Centro di Giuda Sicura Safety Par. “In 45 anni di storia della BOclassic Alto Adige ha nevicato una sola volta prima di domenica scorsa. L’edizione di quest’anno merita proprio di essere chiamata ‘straordinaria’ anche da questo punto di vista”, affermano sorridendo Christiane Warasin e Stefan Fink, che presiedono il comitato organizzatore.

La RAI trasmetterà l’evento in diretta

All’edizione speciale della BOclassic Alto Adige presso il Centro Guida Sicura Safety Park non sono ammessi spettatori, a causa delle norme di sicurezza vigenti in relazione alla pandemia di coronavirus. Come da tradizione, però, RAI Sport trasmetterà in diretta la prestigiosa manifestazione a partire dalle ore 14. Con qualche minuto di ritardo inizierà la trasmissione anche RAI Südtirol. Per offrire delle riprese ottimali ai milioni di persone che seguiranno l’evento da casa, saranno usate undici telecamere, due delle quali sui mezzi al seguito.

 

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...