Tuttosport.com

Sci, SuperG femminile: terza Federica Brignone
© Getty Images
0

Sci, SuperG femminile: terza Federica Brignone

L'azzurra chiude dietro alla tedesca Viktoria Rebensburg e all'austriaca Tamara Tippler. La coppa di specialità va a Mikaela Shiffrin

giovedì 14 marzo 2019

TORINO - L'Italia finisce sul podio nell'ultima gara di velocità della stagione. Federica Brignone conquista uno splendido terzo posto nel SuperG di Andorra: l'azzurra chiude dietro alla vincitrice Viktoria Rebensburg e a Tamara Tippler. La Coppa del Mondo di specialità va Mikaela Shiffrin. La statunitense registra l'ennesimo record della sua carriera: per la prima volta nella storia un'atleta trionfa nello stesso anno nella classifica di slalom speciale e di SuperG. 

LA GARA - Apre le danze Tamara Tippler: l'austriaca registra il tempo di 1:24.06. Dopo Romane Miradoli, partono due italiane: la prima è Federica Brignone, che a metà tracciato ha mezzo secondo di ritardo, ma nella parte finale recupera e si avvicina fino a 19 centesimi dalla Tippler, finendo al secondo posto provvisorio. Subito dopo tocca a Nadia Fanchini: l'azzurra vuole riscattarsi dopo il podio sfiorato nella discesa libera, ma un errore nella parte iniziale compromette la sua gara.

Il gioco si fa duro, in chiave classifica di specialità, quando scende Tina Weirather. L'atleta del Lichtenstein ha sette punti di svantaggio da Mikaela Shiffrin e nella prima parte di gara è perfetta. Purtroppo, esce a metà tracciato, abbandonando ogni speranza di alzare la Coppa di cristallo. Per impedire alla Shiffrin di trionare anche nella classifica di SuperG, c'è bisogno di Nicole Schmidhofer. L'austriaca ha vinto la coppa di discesa libera, ma servirebbe un miracolo per vincere anche quella nell'altra disciplina veloce. Chiude la gara al terzo posto provvisorio, a 29 centesimi da Tamara Tippler. Col pettorale numero 12 parte Sofia Goggia: l'azzurra non fa errori, è veloce, ma non è mai in luce verde. Anzi, a metà tracciato, inspiegabilmente, accumula mezzo secondo di ritardo. Nella parte finale riduce lo scarto, ma non riesce a finire sul podio provvisorio. Subito dopo parte la regine delle nevi: Mikaela Shiffrin. La statunitense registra lo stesso tempo di Nicole Schmidhofer e si assicura la Coppa di cristallo. Per la prima volta un'atleta vince sia la classifica di slalom speciale, che quella di SuperG.

La gara, però, non è finita: Viktoria Rebensburg sorprende tutti e viaggia come un treno sulla pista di Soldeu. La tedesca chiude la gara con 15 centesimi di vantaggio su Tamara Tippler, che era rimasta al corner del leader dall'inizio della gara. Ottimo terzo posto di Federica Brignone, sorridente sul podio di Andorra.

PARLA FEDERICA BRIGNONE - Al termine della gara, Federica Brignone ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RaiSport: "Si poteva fare megliobisognava solo buttarsi giù in questo tracciato. Non si possono avere indecisioni di linea, oggi si andava molto veloce. Ho provato a spingere e credo di aver fatto la differenza nelle quattro porte dopo il muro: in molte hanno fatto fatica, ma sono soddisfatta di questa prestazione e del podio. La Shiffrin si merita questa coppa: è un drago".

Sci Brignone Shiffrin

Commenti

La Prima Pagina