Giornalista Al Jazeera uccisa, la tv: "Crimine atroce del governo di Israele"

Secondo il ministero della Salute palestinese, la reporter è stata raggiunta da un colpo d'arma da fuoco alla testa ed è deceduta

Giornalista Al Jazeera uccisa, la tv: "Crimine atroce del governo di Israele"© ANSA

La giornalista di Al-Jazeera Shireen Abu Aqleh è rimasta uccisa nel nord della Cisgiordania durante uno scontro tra soldati israeliani e palestinesi. Un altro collega del giornale palestinese Al-Kuds ha invece riportato ferite da colpi d'arma da fuoco nell'incidente a Jenin. Stando alle notizie dell'agenzia palestinese Wafa, la giornalista è rimasta uccisa durante un'operazione delle forze israeliane, mentre l'altro reporter, Ali Samoudi, è in condizioni stabili. Le circostanze della morte della Abu Aqleh non sono del tutto chiare.

Il messaggio di Al Jazeera

L'emittente televisiva ha condannato l'uccisione della sua giornalista: ha parlato di un "crimine atroce attraverso il quale si vuole impedire ai media di svolgere il loro lavoro". Al Jazeera considera "il governo israeliano e le forze di occupazione responsabili dell'uccisione della defunta collega Shireen" e pertanto ha invitato la comunità internazionale a ritenere "le forze di occupazione israeliane responsabili per aver preso di mira e ucciso intenzionalmente Abu Aqleh".

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...