Ucraina, il dramma: 210mila bambini deportati dai russi

Stando alle dichiarazioni del Commissario dei diritti umani ucraino, sono più di duecentomila i bimbi ucraini presi dai russi con la forza

Ucraina, il dramma: 210mila bambini deportati dai russi© ANSA

Lyudmyla Denisova, commissaria ai Diritti umani del parlamento ucraino, ha dichiarato che più di 210.000 bambini ucraini sono stati deportati contro la loro volontà dai soldati russi. Il governo di Kiev sostiene che facevano parte degli 1,2 milioni di ucraini che sono stati fatti uscire dall'Ucraina con la forza. La politica ha poi agigunto: "Quando i nostri figli vengono deportati, si distrugge l'identità nazionale e si priva il nostro Paese del futuro". Il Guardian, che ha riportato la notizia, ha sottolineato che non è stato possibile verificare le cifre riferite. 

Civili intrappolati a Mariupol

Sono quasi 170mila i civili che sono rimasti a Mariupol e che stanno patendo la fame. In città, infatti, pare non esserci più cibo. Ad affermarlo è  la  commissaria per i diritti umani del Parlamento ucraino Lyudmila Denisova su Telegram. "Gli occupanti si vantano di aver distribuito e consegnato in un giorno 3.500 kit alimentari e fornito cibi caldi a 6mila persone. Questo è il 6,5% di tutti i residenti nella città", aggiunge, precisando che "durante questi due mesi i razzisti non hanno permesso ad alcun convoglio umanitario alimentare dall'Ucraina o da organizzazioni internazionali di entrare in città".

Kiev, lo slalom dei militari e degli automobilisti ucraini tra le mine anti-tank
Guarda il video
Kiev, lo slalom dei militari e degli automobilisti ucraini tra le mine anti-tank

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...