La prima volta della Nazionale dell'Islanda

A Reykjavik, il 17 luglio 1946, la selezione europea disputa contro la Danimarca la prima partita ufficiale di sempre, perdendo con il punteggio di 3-0. Nello stesso giorno, Morelli entra nell'Unione Democratica Nazionale
La prima volta della Nazionale dell'Islanda© ANSA

Sebbene la Federcalcio islandese sia stata fondata nel 1921, il primo match internazionale della Nazionale risale al 29 luglio 1930 contro le Far Oer, in quella che ai tempi era un'amichevole interna al Regno di Danimarca. La partita non è stata però ritenuta ufficiale perché entrambe le federazioni non risultavano affiliate alla Fifa. Quello unanimemente riconosciuto come il primo incontro ufficiale di sempre dell'Islanda, allora, è quello disputato a Reykjavik contro la Danimarca il 17 luglio 1946, perso con il punteggio di 3-0. Di fatto, per i primi 20 anni di esistenza della KSI, la selezione non partecipò ad alcuna qualificazione né ai Mondiali né agli Europei. La prima volta si registrò alle qualificazioni per i Mondiali del 1958 ed il risultato fu deludente. Soltanto dal 1974 la Nazionale ha preso parte a tutte le qualificazioni con regolarità.

Morelli entra nell'Unione Democratica Nazionale

Il 17 luglio 1946, nel giorno del suo 41° compleanno, Renato Morelli è entrato a far parte dell'Unione Democratica Nazionale, poi lasciata meno di un anno più tardi per entrare nel Partito Liberale. Politico ed avvocato, nato a Campobasso, Morelli è stato eletto all'Assemblea Costituente e sottosegretario di stato agli affari esteri, con delega agli italiani all'estero, dal 14 dicembre 1945 al 13 luglio 1946. Nel corso della sua carriera, inoltre, è stato anche presidente dell'Inail dal 1961 al 1965.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...