Novi, dal Nimes alla maglietta della Nazionale

Il transalpino, nato il 18 luglio 1946 a Bellegarde, ha esordito in Ligue1 a 19 anni e vinto titoli con Marsiglia e Strasburgo. Nello stesso giorno, iniziano le riprese del film "La vergine di Tripoli"
Novi, dal Nimes alla maglietta della Nazionale© LAPRESSE

Dalle giovanili del Nimes, dove è cresciuto calcisticamente, fino alla Nazionale, con cui ha raccolto venti presenze. Jacques Novi, nato il 18 luglio 1946 a Bellegarde, ha esordito in Ligue1 con il club in cui si era formato a 19 anni, in occasione di un incontro con lo Stade de Reims. Nel 1967, in seguito alla retrocessione della squadra, venne ceduto all'Olympique Marsiglia, dove restò fino al 1973, vincendo due campionati consecutivi, due Coppe di Francia e una Supercoppa. Dopo una stagione nuovamente al Nimes, nel 1974 è passato al Paris Saint-Germain, quindi nel 1977 è stato ceduto all'allora neopromosso Strasburgo con cui vinse un campionato nella stagione 1978-79. La prima convocazione con la Francia risale invece al 12 febbraio 1969, per poi disputare prevalentemente partite amichevoli e di qualificazione agli Europei del 1972.

Iniziano le riprese di "La vergine di Tripoli"

Il 18 luglio 1946 iniziano le riprese di “La vergine di Tripoli”, film poi distribuito nel 1947 e diretto da Charles Lamont. Originariamente chiamato “La fiamma di Tripoli”, la pellicola è stata annunciata nell'aprile del 1946 con Yvonne De Carlo e George Brent ed è stata scritta e prodotta dal team di Michael Fessiner ed Ernest Pagano. Il budget totale del film è stato di 1,6 milioni di dollari e parti del film sono state girate nel Paria Canyon e nel Coral Pink Sand Dunes State Park nello Utah. Una curiosità: Dona Drake sarebbe dovuta apparire, ma si ammalò e venne sostituita da Lois Collier.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...