Ardemagni, dal centrocampo alla panchina dell'Inter

L'ex centrocampista, nato a San Pellegrino Terme il 22 luglio 1946, ha sommato 52 presenze e 4 reti in Serie B nel corso della propria carriera. Nello stesso giorno, viene fondata l'Organizzazione Mondiale della Sanità
Ardemagni, dal centrocampo alla panchina dell'Inter© LAPRESSE

Giovanni Ardemagni ha legato il proprio nome all'Inter soprattutto durante il periodo che ha visto Hodgson sulla panchina nerazzurra, sostituendo il tecnico in occasione di un Milan-Inter vinto per 1-0 nella stagione 1995/1996. Ma, in precedenza, il bergamasco di San Pellegrino Terme - dove è nato il 22 luglio 1946 - è stato anche un discreto centrocampista. Iniziata la carriera nel Falck Milano, ha poi disputato diverse stagioni tra la Serie D e la Serie C, fino ad arrivare in Serie B con il Bari nel 1972/1973 e con il Monza nel 1976/1977. Il totale, appesi gli scarpini al chiodo, racconterà di 52 presenze e 4 reti nella serie cadetta.

Viene fondata l'Organizzazione Mondiale della Sanità

Il 22 luglio 1946 viene fondata l'Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero l'OMS (in inglese World Health Organization, dunque WHO. Un istituto dell'ONU specializzato nella salute ed entrato in vigore il 7 aprile 1948, con sede nella svizzera Ginevra. L'obiettivo dell'OMS, così come precisato nella relativa costituzione, è il raggiungimento da parte di tutte le popolazioni del livello più alto possibile di salute, definita nella medesima costituzione come condizione di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non soltanto come assenza di malattia o di infermità.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...