Tra Torino e Juventus un testa a testa da... tricolore

Su Tuttosport del 24 luglio 1946 si celebra la marcia d'avvicinamento al gran finale della Serie A, che vede granata e bianconeri in lotta. Nello stesso giorno, a Parigi, nasce il cantante Hervé Vilard
Tra Torino e Juventus un testa a testa da... tricolore

Su Tuttosport del 24 luglio 1946 si celebra la marcia d'avvicinamento al gran finale della Serie A, che vede Torino e Juventus impegnate in un testa a testa. «Le discussioni fervono, i tifosi si sfottono, ma le cifre dicono... che hanno tutti ragione e tutti torto. Secondo le cifre, eloquenti ed impassibili, la Juventus e il Torino sono due squadre che si equivalgono. Non si assomigliano affatto, non hanno mai pareggiato fra loro in tutta la stagione, eppure si equivalgono. Alla penultima giornata di un campionato di quaranta, esse sono infatti a pari punti. Il Torino ha fatto il suo sforzo prima, tratto dal suo naturale impeto giovanile e dal suo puntiglio. La Juventus, invece, ha fatto il suo sforzo dopo, a ciò indotta anche dagli infortuni in serie ai suoi giocatori».

Vilard trova la gloria con "Ce Monde"

Hervé Vilard, nato a Parigi il 24 luglio 1946, ha avuto un momento di grande notorietà negli anni Sessanta come interprete della canzone “Ce Monde”, cover del brano “Il mio mondo” di Umberto Bindi. A lui era inizialmente destinata la canzone “My Way”, nell'originale intitolata in lingua francese “Comme d'habitude”, composta dal connazionale Claude François: non diede però particolare importanza al brano, che fu così lanciato da altri artisti tra cui Frank Sinatra che ne eseguì la versione più celebre. Tra i suoi brani più noti, “Capri c'est fini” e “Reveries”.

Tuttosport

Abbonati all'edizione digitale di Tuttosport

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...