Tuttosport.com

Coronavirus, la Serie A si ferma: rinviate Inter-Samp, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari

0

Dopo la morte dell'uomo di Vo' Euganeo, arriva un altro decesso in Italia. Sale a 76 il numero dei contagiati nel Paese. Così il premier Conte: "Il ministro dello Sport Spadafora ha annunciato la determinazione a sospendere tutte le attività sportive programmate"

Coronavirus, la Serie A si ferma: rinviate Inter-Samp, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari
© Ansa
sabato 22 febbraio 2020

TORINO - Nessuna manifestazione sportiva avrà luogo domani in Veneto e Lombardia: saranno pertanto rinviate a data da destinarsi i match della 25ª giornata di Serie A Inter-Samp, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari. In Serie C saltano, nel girone A Giana-Como e Lecco-Pro Patria, mentre nel girone B Arzignano-Padova e Feralpisalò-Carpi. Lo annuncia il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al termine del Consiglio dei ministri in una lettera inviata al presidente del Coni, Giovanni Malagò: "Il Governo si appresta ad emanare misure urgenti per fronteggiare e contenere in modo particolarmente incisivo i casi di contagio da Coronavirus. Tali misure comprendono anche il mondo sportivo per l'esigenza di prevenire rischi e tutelare al meglio la salute di tutti coloro che, a vario titolo, partecipano alle manifestazioni e alle competizioni. In attesa del perfezionamento dei provvedimenti e della piena ed efficace attuazione degli stessi, su conforme avviso del Consiglio dei Ministri, per ragioni di cautela e massima precauzione. Le chiedo di farsi interprete presso tutti i competenti organismi sportivi dell'invito del Governo di sospendere tutte le manifestazioni sportive di ogni grado e disciplina previste nelle Regioni Lombardia e Veneto per la giornata di domenica 23 febbraio 2020. Tale invito non è da estendere agli atleti e gruppi di atleti dei quali siano programmate, per la stessa giornata, trasferte fuori dalle predette Regioni, salvo che i medesimi atleti e gruppi di atleti provengano dalle aree geografiche già indicate dalle autorità sanitarie quali focolai di contagio. Confido nella massima collaborazione di codesto Comitato nazionale e dell'unità di impegno da parte di tutti i soggetti che esercitano responsabilità nel sistema sportivo".

Le parole di Conte

Intanto dalla sede della Protezione Civile ha parlato il premier Conte: "Il ministro dello Sport Spadafora ha annunciato la determinazione a sospendere tutte le attività sportive programmate per domani in Veneto e in Lombardia. Abbiamo adottato un decreto legge con misure per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica. Lo scopo è tutelare il bene della salute degli italiani. Il bene della salute degli italiani è quello che ci sta ci sta più a cuore, è quello che nella gerarchia dei valori costituzionali è al primo posto. La salute è al primo posto in una ideale gerarchia di valori". 

Coronavirus, seconda vittima in Italia

Seconda vittima italiana del Coronavirus. Si tratta di una donna residente in Lombardia che potrebbe essere collegata ai casi di Codogno (Lodi). Dopo la morte all'ospedale di Padova di uno dei due pazienti positivi al Coronavirus - 78 anni di Vo' Euganeo - arriva un altro decesso questa volta in Lombardia. In Veneto l'uomo era ricoverato già da una decina di giorni per precedenti patologie, ed è spirato venerdì sera all'ospedale di Schiavonia (Padova). "Non c'è stato neppure il tempo per poterlo trasferire" ha detto il governatore Luca Zaia. Inoltre, sale a 76 il numero di contagiati in Italia. Un altro uomo di 67 anni di Dolo in Veneto, infatti, è ricoverato in rianimazione nel reparto malattie infettive di Padova ed è in condizioni stabili. L'amico con cui, per cause ancora ignote, aveva condiviso il contagio, Adriano Trevisan, 78 anni, è stato il primo deceduto in Italia.

Coronavirus, rinviata partita di Serie B tra Ascoli e Cremonese

Allarme Coronavirus, rinviate numerose partite in Lombardia

Coronavirus, primo caso a Torino

Primo caso di Coronavirus a Torino. Si tratta di un italiano di 40 anni, ricoverato all’ospedale Amedeo di Savoia. L’uomo avrebbe avuto contatti con alcuni dei lombardi contagiati. Già messa in quarantena la famiglia.

Rugby, sospese tutte le partite in Veneto

Il Comitato Regionale Veneto della Federugby ha ufficializzato la sospensione di tutte le attività sportive della regione previste per il weekend 22-23 febbraio. "La sospensione delle attività ha carattere prudenziale e preventivo e si inserisce nel contesto di quanto predisposto dalle massime autorità competenti, nazionali e regionali, ai fini di ridurre al minimo il rischio di diffusione del virus" si legge nella nota diffusa dal comitato regionale. 

Cremona chiude le scuole

Il Comune di Cremona annuncia su Facebook: "In accordo con la Prefettura di Cremona, in via cautelativa e preventiva rispetto alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, oggi le scuole di ogni ordine e grado della nostra città rimarranno chiuse".

Un 38enne è in gravi condizioni

Aumentano i casi di italiani positivi al coronavirus. Ieri, al pronto soccorso dell'ospedale di Codogno (Lodi), si è presentato un 38enne italiano con insufficienza respiratoria. Le condizioni dell'uomo sono gravi. Il 38enne, nelle settimane scorse, sarebbe andato a cena con un collega tornato dalla Cina. Altri due contagiati sono la moglie incinta, un’insegnante che al momento non stava lavorando, e una terza persona che avrebbe avuto contatti con il 38enne e che si è presentata spontaneamente in un ospedale con sintomi di polmonite. Il collega rientrato dal Cina - il cosiddetto 'paziente zero' - è stato accompagnato al Sacco di Milano, dove si trova in isolamento.

Otto casi nell'ospedale di Codogno

Nel pomeriggio sono stati rilevati altri casi di contagio: tre sarebbero clienti di un bar di Castiglione d'Adda (Lodi) e il figlio del titolare dell'esercizio. Quest'ultimo aveva giocato a calcetto con il 38enne, mentre gli altri tre sono solo clienti del bar e non sarebbero mai entrati in contatto diretto con lui. Il bilancio continua a crescere, secondo quanto riferito dall'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera: ''Rispetto ai tamponi compiuti in queste ore da un lato ci sono evidenze negative, ma dall'altro abbiamo individuato altre 8 positività di cui 5 operatori sanitari, infermieri e medici dell'ospedale di Codogno e tre pazienti. A oggi abbiamo un numero cospicuo di persone su cui stiamo intervenendo, a oggi circa 250 persone sono in isolamento e a cui faremo il tampone". Poi ci sono i dipendenti che lavorano nella sua ditta e che hanno avuto contatto diretto con lui. "Stiamo mettendo a fuoco - ha aggiunto Maria Gramegna, della direzione generale Welfare - anche quelli con cui aveva fatto sport nei giorni precedenti".

Atterrato aereo con i 19 italiani provenienti dal Giappone

E' atterrato alle 6.37 all'aeroporto di Pratica di Mare il velivolo dell'Aeronautica militare con i diciannove italiani provenienti dal Giappone. I connazionali, dopo aver terminato le visite, saranno trasferiti presso il Centro Sportivo dell'Esercito alla Cecchignola.

Invito agli abitanti di Castiglione d'Adda e Codogno

"Abbiamo già ricostruito sia i contatti dei medici, degli infermieri, dei familiari più stretti a cui abbiamo già fatto i tamponi. Sono già stati messi tutti in isolamento o chiamati a stare in isolamento al loro domicilio”, ha spiegato l'assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera a Rainews. "La macchina quindi si è mossa con rapidità". Gallera ha poi aggiunto: "Si invitano tutti i cittadini di Castiglione d'Adda e di Codogno, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e a evitare contatti sociali". Sono una sessantina le persone che sarebbero entrate in contatto con il 38enne ricoverato a Codogno: per loro scatterà la quarantena.

Conte: “No allarmismo sociale e panico"

"Abbiamo adottato in pieno accordo con Speranza e tutti i ministri una linea di massima precauzione. Dovete fidarvi delle indicazioni ufficiali del ministero della Salute, abbiamo le indicazioni del comitato tecnico scientifico. Non è necessario discostarsene, siamo già alla massima precauzione": si era espresso così in mattinata il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un punto stampa al suo arrivo al consiglio UE a Bruxelles.

Coronavirus Lombardia lodi Contagi

Caricamento...

La Prima Pagina