Tuttosport.com

Dpcm Coronavirus, cosa cambia nello sport dal calcio alle palestre

0

Il mondo sportivo rischia di subire una nuova stretta da parte del Governo per limitare i contagi nel Paese

Dpcm Coronavirus, cosa cambia nello sport dal calcio alle palestre
© EPA
sabato 17 ottobre 2020

Dalle chiusure anticipate di pub e ristoranti con coprifuoco alle 22 all'obbligo dello smart working, senza dimenticare la scuola e lo sport. Il nuovo Dpcm al quale sta pensando il premier Conte limiterà ancora di più i movimenti dei cittadini per la sicurezza dell'Italia, considerata la crescita continua dei contagi da Coronavirus. Secondo alcune indiscrezioni, le scuole non dovrebbero chiudere ma ci sarà un rafforzamento degli orari scaglionati e anche delle lezioni a distanza, mentre per lo sport è prevista una ulteriore stretta anche per quello di contatto dilettantistico (ossia praticato nell'ambito di società sportive), oltre che per le attività amatoriali. Nelle regioni con indice di contagio particolarmente alto si potrebbe valutare la chiusura anche di palestre, parrucchieri, estetiste e centri estetici, cinema e teatri.

Coronavirus, Conte: "No a nuovo lockdown. Vaccino a fine 2020"

Coronavirus in Italia, record dei contagi. 10mila i casi nelle ultime 24 ore

[[smiling:136187]]

Coronavirus

Caricamento...

La Prima Pagina