Speranza: "Guai a interpretare segnali come un liberi tutti"

Il monito del ministro della salute: "Siamo in controtendenza, ma i dati sono ancora del tutto insufficienti"

Speranza: "Guai a interpretare segnali come un liberi tutti"

ROMA - Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto a Farmacistapiù facendo il punto sull'attuale situazione italiana relativa al Covid-19: "I primi segnali in controtendenza dopo le settimane di crescita vertiginosa del contagio si vedono, ma sono ancora del tutto insufficienti. La pressione sui sevizi sanitari è fortissima".

Coronavirus, ecco il murales che lo uccide!
Guarda la gallery
Coronavirus, ecco il murales che lo uccide!

Il monito di Speranza

Il discorso del ministro del governo Conte è proseguito: "L'indice Rt sta calando ma dovrà ancora scendere strutturalmente sotto l'1. Sola allora vedremo risultati più significativi. Dovremo ancora resistere per una fase significativa. Guai a interpretare questi primi segnali come un liberi tutti".

Abbonati a Tuttosport

L'edizione digitale del giornale, sempre con te

Ovunque ti trovi, tutte le informazioni su: partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti