Nuova cura anti-Covid: sviluppati nanoanticorpi che bloccano il virus

Lo studio è stato condotto su lama ed alpaca e a breve comincerà una sperimentazione clinica sull'uomo

Nuova cura anti-Covid: sviluppati nanoanticorpi che bloccano il virus© Getty Images

SOLNA (Svezia) - La battaglia della scienza contro il Covid-19 potrebbe avere presto un nuovo alleato: si tratta di nuovi nanoanticorpi, sviluppati lavorando su lama e alpaca, che impediscono l'ingresso del virus nelle cellule e che sembrano funzionare anche se subisce delle mutazioni. Lo studio, come spiegato nella rivista Science, è stato portato a termine dai ricercatori svedesi dell'Istituto Karolinska, insieme a quelli dell'università di Bonn e dello Scripps Research Institute della California. A breve comincerà una sperimentazione clinica sull'uomo. 

"Rispetto ai singoli anticorpi è eccezionalmente efficace"

Il compito degli anticorpi dovrebbero essere quello di bloccare la proteina spike, impedendole di attaccarsi alla cellula umana e aprire la strada al virus. I nanoanticorpi, quindi, potrebbero funzionare addirittura meglio del vaccino: "Abbiamo unito insieme dei nanoanticorpi che si legano a due diversi punti della proteina spike del coronavirus. Questa combinazione si attacca meglio rispetto ai singoli anticorpi ed è eccezionalmente efficace nel bloccare il virus, impendendogli di diffondersi tra le cellule umane”, spiega Martin Hallberg, uno degli autori dello studio.

Commenti