Diletta Leotta, i presunti autori del furto a casa vogliono patteggiare

Il fatto risale al 6 giugno 2020. La proposta avanzata è di pene comprese tra 1 anno e 2 mesi di reclusione e 3 anni e 2 mesi di reclusione
Diletta Leotta, i presunti autori del furto a casa vogliono patteggiare

MILANO - I sei presunti autori del furto a casa di Diletta Leotta, avvenuto il 6 giugno 2020, vogliono patteggiare. Il furto alla conduttrice di Dazn in centro a Milano sarebbe collegato a quello di poche settimane prima, nell'abitazione della influencer Eleonora Incardona. La proposta di applicazione della pena avanzata dai difensori, in accordo con la Procura, è stata esposta oggi nell'udienza davanti alla decima sezione penale: pene comprese tra 1 anno e 2 mesi di reclusione e 3 anni e 2 mesi di reclusione. La giudice Giovanna Taricco prenderà una decisione il prossimo 3 dicembre. Nel furto ai danni di Leotta, tra le molte cose, avrebbero portato via anche un bracciale da 13mila euro. Le indagini erano state condotte dalla Squadra mobile e coordinate dalla pm Francesca Crupi.

Diletta Leotta scatenata al Jova Beach Party con... Gianni Morandi!
Guarda la gallery
Diletta Leotta scatenata al Jova Beach Party con... Gianni Morandi!

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...