Tuttosport.com

Basket, Eurolega, l'Olimpia Milano a Las Palmas con Nunnally
© CIAMILLO
0

Basket, Eurolega, l'Olimpia Milano a Las Palmas con Nunnally

Cinquantesima gara stagionale per l'Olimpia. Simone Pianigiani presenta la sfida: «Vogliamo restare in corsa per i playoff, dovremo dettare noi i ritmi»

giovedì 31 gennaio 2019

MILANO - L'Olimpia Milano vola a Las Palmas per lanciare il rush finale verso i playoff di Eurolega. La cinquantesima gara stagionale dell'Armani sarà la prima per James Nunnally, che si è allenato tre volte con il gruppo e ha giocato le ultime due finali di Eurolega: l'ha vinta nel 2017, l'ha persa nel 2018. Contro l'Herbalife Gran Canaria, palla a due venerdì 1 febbraio alle 21 ora italiana, non ci saranno gli infortunati Nemanja Nedovic e Kaleb Tarczewski.

PARLA PIANIGIANI - “Entriamo nelle ultime 10 partite di Eurolega, quindi siano in un rush finale che sarà lungo e importante, con una classifica fluida, tante posizioni simili e tutte le possibilità ancora aperte" ha detto Simone Pianigiani nel video sul canale ufficiale dell'Olimpia per presentare la partita. "Non guardiamo la classifica ma guardiamo a quello che possiamo ancora fare di buono ovvero competere fino in fondo. Abbiamo grande desiderio di vincere a Gran Canaria, sapendo che loro sono stati capaci di venire a Milano e batterci con il loro stile di gioco che prevede ritmi molto alti”.

DETTARE IL RITMO - All'andata finì 86-94 al Forum, con 17 punti di Marcus Eriksson. Non bastarono a Milano i 17 rimbalzi di Arturas Gudaitis, miglior prestazione di sempre nella storia di Milano. Gran Canaria, prosegue Pianigiani, è la squadra "che più di tutte alza il ritmo, contropiede primario, transizione, tiri dopo pochi secondi. In casa lo fa ancora di più che in trasferta. Dovremo essere pronti mentalmente per limitare il loro ritmo, non farci ingolosire dal corri e tira, decidere noi quando spingere e quando non farlo. Sarà importante prendere tiri equilibrati per poter rientrare in difesa e schierarci”.

LE CHIAVI DEL MATCH Gran Canaria e Milano sono le due squadre che concedono più punti di media in questa Eurolega. Per questo, può diventare decisivo il contributo di Mike James, capocannoniere di Eurolega, che vanta una striscia aperta di 24 gare con almeno una tripla segnata e di 27 partite consecutive in doppia cifra. Oltre a James, che non si è allenato dopo Bologna per un problema al gomito, conteranno i tiri da tre di Vlado Micov (24mo di sempre in Eurolega con 252 triple in carriera su 599 tentate in 180 partite) e di Dairis Bertans, miglior tiratore dall'arco di questa edizione con il 54.69% di realizzazione. 

SITUAZIONI DA DECIFRARE - Restano situazioni da decifrare, spiega Pianigiani, come quella di Gudaitis fermo da una decina di giorni, e quella di Cinciarini "che dovrebbe darci un contributo. Infine avremo James Nunnally, che conto possa darci subito un aiuto magari con minutaggio limitato, ma ha esperienza e sa cosa fare, anche se il ritmo gara di Eurolega lo troverà spero in 2 o 3 settimane”. Non ci sarà la spinta del pubblico del Forum, decisiva contro Kaunas. "Dovremo trovarla da soli per giocare una partita solida in trasferta" ha detto Pianigiani, "aumentare la fiducia che già abbiamo, e rimanere nel gruppo di squadre che se la giocheranno fino in fondo per i playoff. Sarebbe il salto che volevamo fare in questa stagione”.

Pianigiani Basket Eurolega olimpia Milano

Commenti