Tuttosport.com

Basket, la Fortitudo Bologna fa festa: la Effe è di nuovo in Serie A
© Ciamillo
0

Basket, la Fortitudo Bologna fa festa: la Effe è di nuovo in Serie A

Decisiva la sfida nel 27ª turno di campionato: battuta Ferrara 91-79. Il PalaDozza festeggia il ritorno tra le grandi della pallacanestro italiana. Treviso resta seconda a Est, la Virtus Roma prima da sola a Ovest

domenica 31 marzo 2019

BOLOGNA - Basket city torna ad avere le sue due squadre in Serie A. Dopo dieci anni di attesa, la Fortitudo riconquista un posto tra le grandi della pallacanestro italiana e il PalaDozza si tinge di biancoblu. La promozione arriva grazie alla vittoria su Ferrara per 91-79, alla 27ª giornata del campionato di Serie A2.

LA CLASSIFICA DEL GIRONE EST

PRIMO QUARTO - La Fossa dei Leoni fa sentire il propprio supporto, mai assente in questi anni di ricostruzione della società, e ruggisce dagli spalti del PalaDozza. La tifoseria è pronta ad esplodere in un grido di gioia, ma in campo la pressione si sente e gli errori fioccano in avvio di partita: Hasbrouck e Rosselli segnano i primi punti dei Padroni di casa e Fantinelli prova subito l’allungo. Ferrara, però, rimane aggrappata con i tiri dall’arco e si trova sul +5 a metà primo quarto. Dopo dieci minuti di gara il risultato è 19-23 per gli ospiti.

SECONDO QUARTO - La tensione sulle tribune sale quando in apertura di secondo periodo Ferrara vola sul +10: la Fossa dei Leoni spinge e Benevelli Fantinelli rispondono al richiamo del tifo sul campo. Poco prima di rientrare negli spogliatoi, Hasbrouck e Mazzoleni firmano il sorpasso dei padroni di casa. Ma quando le due squadre vanno alla pausa lunga, il risultato è in perfetta parità: 38-38. 

TERZO QUARTO - Il parziale di 14-2 d’inizio ripresa inizia a far sognare il PalaDozza. Dagli spalti il tifo è sempre più incessante e la Fortitudo spinge sull’acceleratore. Sul +12 gli ospiti sono costretti a chiamare il time out: Fantoni accorcia le distanze, ma Hasbrouck e Rosselli mantengono la Effe a distanza di sicurezza. Sul 62-44 il PalaDozza inizia già a festeggiare e il clima è rovente.

QUARTO QUARTO - Il distacco rimane sempre intorno alla doppia cifra di vantaggio e quando inizia l’ultimo periodo, dopo un mini parziale di Ferrara, coach Martino richiama i suoi all’ordine. Delfino e Mancinelli prima, Hasbrouck e Fantinelli poi, chiudono definitivamente i giochi. Gli ultimi 180 secondi sono una passerella memorabile: la festa ha inizio quando la sirena suona sul 91-79. Ora Piazza Maggiore è pronta a tingersi di biancoblu.

LE ALTRE PARTITE DEL GIRONE EST - IL GIRONE EST - Mantiene il secondo posto Treviso che domina Roseto, già salva, 88-61. A pari punti c'è sempre Montegranaro che rimonta dal -15 all'intervallo e chiude 86-81 a Piacenza con 33 punti di LaMarshall Corbett. Verona batte Ravenna 76-68 con un quarto periodo da 25 punti a 11. Rinforza le chances di playoff Udine che infligge a Forlì la seconda sconfitta in due partite della gestione Nicola. Nella lotta salvezza vittorie preziose di Cento, che chiude 78-72 su Mantova trascinata dal duo Gasparin-Taylor, e Cagliari che piega 87-73 la Bakery Piacenza con  tre uomi sopra i 20 punti: il top scorer Miles (27), Ousmane Dion e Johnson (20).

OVEST, CASALE E TREVIGLIO SOGNANO I PLAYOFF - La Virtus Roma mantiene la testa solitaria della classifica nel girone Ovest grazie al 91-81 Agrigento, che incassa la terza sconfitta consecutiva. Ai siciliani non bastano i 19 punti di Cannon e di Evangelisti che realizza i liberi del 76 pari a 7' dalla fine. Un parziale di 8-0 fa la differenza per la Virtus, trascinata dai 19 punti di Alibegovic e dai 18 di Sims. Rieti certifica il quarto posto con il 71-55 sulla Leonis Roma, che infila solo 12 canestri su 33 da due. Antino Jackson, il top scorer, mette a referto 17 punti e 5 rimbalzi. Federico Loschi (23 punti con 5 su 10 da tre) tenta invano di tenere in partita l'Eurobasket. Successo importante in chiave playoff di Treviglio, 90-88 a Latina con 22 punti di Andrea Pecchia e 21 di Chris Roberts. Da segnalare anche la doppia doppia per Jacopo Borra, fondamentale nel secondo tempo (17 punti e 17 rimbalzi). Sale al nono posto Biella che vince 88-85 a Trapani nonostante il +6 dei siciliani a 4' dalla fine. Decisivi i 49 punti dei due statunitensi Deshawn Simons (29) e K.T. Harrell (20). Consolida le speranze di post season Casale, al quarto successo di fila (102-84 su Scafati). E' salva Tortona che supera Legnano 104-85 con 16 triple di squadra e 31 punti di Mirza Alibegovic che chiude una prestazione da 38 di valutazione.

RISULTATI EST - Fortitudo Bologna-Ferrara 91-79; Cagliari-Bakery Piacenza 87-73; Assigeco Piacenza-Montegranaro 81-86; Imola-Jesi 82-85; Mantova-Cento 72-78; Treviso-Roseto 88-61; Udine-Forlì 84-75; Verona-Ravenna 76-68

RISULTATI OVEST - Trapani-Biella 85-88; Casale Monferrato-Scafati 102-84; Latina-Treviglio 88-90; Rieti-Leonis Roma 71-55; Virtus Roma-Agrigento 91-81; Tortona-Legnano 104-85

Commenti