Tuttosport.com

NBA, Gallinari non basta ai Clippers. Brutto ko per Belinelli e San Antonio
© AFPS
0

NBA, Gallinari non basta ai Clippers. Brutto ko per Belinelli e San Antonio

Gli Spurs perdono al Madison Square Garden, dove i New York Knicks hanno perso le ultime 18 partite consecutive

lunedì 25 febbraio 2019

TORINO – Nella notte NBA in campo entrambi gli italiani, ma sia i San Antonio Spurs di Marco Belinelli, sia i Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari, tornano sconfitti dalle loro rispettive trasferte contro New York e Denver. Nell'altra gara, i Toronto Raptors cadono in casa contro gli Orlando Magic. 

SORRISO NEW YORK – Damyean Dotson guida i Knicks con 27 punti e il terzetto Dennis Smith Jr., Kevin Knox ed Emmanuel Mudiay firma 19 punti a testa. Non una partita indimenticabile per Marco Belinelli, solo 8 punti messi a referto in 24 minuti. Agli Spurs non servono i 32 firmati da DeMar DeRozan, perdono brutalmente 130-118. Gregg Popovich commenta così la partita dei suoi San Antonio SpursUna patetica performance difensiva”. C’è poco da aggiungere, basterebbe solo il fatto che l’ultima vittoria casalinga dei New York Knicks risale al primo dicembre 2018. 

CLIPS KO – Danilo Gallinari è l’unico dei titolari della squadra di coach Doc Rivers a superare la doppia cifra con 19 punti, ma neanche il supporto dalla panchina di Lou Williams (autore di 24 punti) aiuta i Clippers. Dopo l’intervallo i Denver Nuggets segnano i primi 10 punti del terzo quarto e chiudono definitivamente i giochi, superando agevolmente gli avversari di oltre 20 punti. La sfida finisce 123-96. Pessime percentuali al tiro per i californiani: 34,5% dal campo e un poverissimo 3/21 dall’arco. Nikola Jokic e Paul Millsap sono i protagonisti della serata al Pepsi Center: entrambi raccolgono 16 rimbalzi, il primo segna 21 punti e il secondo 22. Grazie alla vittoria dei Knicks sugli Spurs, le posizioni in ottica play off non cambiano, ma i Sacramento Kings sono col fiato sul collo dei Los Angeles Clippers.

Commenti

La Prima Pagina