Kyrie Irving deciso: "Conosco le conseguenze ma non mi vaccino"

Il 29enne play dei Brooklyn Nets non arretra di un centimetro: "È una mia scelta e chiedo a tutti di rispettarla. Non mi sto ritirando, c'è ancora tanto da fare"

Kyrie Irving deciso: "Conosco le conseguenze ma non mi vaccino"© EPA

NEW YORK (STATI UNITI) - Kyrie Irving rimane fermo sulla sua posizione nonostante i Brooklyn Nets lo abbiano messo fuori rosa per la sua decisione di non vaccinarsi contro il Covid 19. Il 29enne play, visti i protocolli previsti a New York, salterà le 41 gare interne della regular season più le due sfide al Madison Square Garden contro i New York Knicks. Irving ha voluto fare chiarezza e su Instagram ha spiegato: "Ho scelto di non vaccinarmi, è la mia scelta e chiedo a tutti soltanto di rispettarla. Mi terrò in forma, pronto a giocare, a scatenarmi con i miei compagni, a essere parte di questo mondo. Non è una questione politica, non si tratta della Nba, riguarda la mia vita e quello che sto scegliendo di fare".

Kyrie Irving: "Con il mio corpo faccio quello che voglio"

Il forfait per le 43 partite della regular season costerebbe a Irving 17 milioni di dollari: "Ma per me non è una questione di soldi - continua il 29enne play dei Brooklyn Nets -, solo di scegliere cosa è meglio. Pensate davvero che voglia perderci dei soldi? Rinunciare al sogno di lottare per il titolo? Pensate che voglia perdere il mio lavoro? Ma è la mia vita e posso fare quello che voglio col mio corpo. Non si tratta di essere no-vax o di stare da una parte o dall'altra, ma solo di essere fedele a ciò che mi fa stare bene. Conosco le conseguenze delle decisioni che prendo per la mia vita e non sono qui per indorare la pillola. Non mi sto ritirando, non sto lasciando il basket. C'è ancora molto altro lavoro da fare".

Super Offerta sull'Edizione Digitale

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti

Loading...