Commissioner Nba: "Negli insulti del patron Phoenix non c'era razzismo"

Il proprietario dei Suns è stato multato di dieci milioni e sospeso per un anno: "Atteggiamenti non motivati da ostilità razziale"
Commissioner Nba: "Negli insulti del patron Phoenix non c'era razzismo"© EPA

Secondo Adam Silver, commissioner della Nba, il proprietario dei Phoenix Suns Robert Sarver è stato probabilmente risparmiato da sanzioni ancora più forti dalla Nba per le sue parole e azioni razziste, misogine e ostili verso i suoi dipendenti. Per lo studio legale, che ha trascorso quasi un anno a scavare nella situazione, l'uso di insulti da parte di Sarver "non era motivato da ostilità razziale".

Sarver, sospensione di un anno e 10 milioni di multa

Il proprietario dei Phoenix Suns è stato sospeso per un anno e multato di 10 milioni di dollari dopo che l'indagine ha scoperto che era coinvolto in quello che la lega chiamava "cattiva condotta sul posto di lavoro e carenze organizzative".

Abbonati a TuttoSport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora in offerta.

A partire da 2,99

0,99 /mese

Abbonati ora

Commenti

Loading...