Tuttosport.com

Basket Serie A, due vittorie di fila per la FIAT Torino. Milano travolge Pesaro
© LAPRESSE
0

Basket Serie A, due vittorie di fila per la FIAT Torino. Milano travolge Pesaro

Dopo l'eliminazione in Champions League, la squadra di coach Vucinic ritrova il successo contro Brescia. Trento e Varese tornano con due punti a testa dalle trasferte di Venezia e Trieste

domenica 10 febbraio 2019

TORINO – La 19.a giornata di Serie A riparte dopo la vittoria di Cantù sul campo di Reggio Emilia e la sconfitta della Virtus Bologna a Cremona negli anticipi del sabato, Avellino vince 79-67 contro la Leonessa nel match dell’ora di pranzo. Nel pomeriggio l’Olimpia Milano travolge Pesaro, Trento passa in trasferta contro Venezia dopo l’overtime e Varese supera quota 100 punti sul parquet di Trieste. Seconda vittoria consecutiva per la FIAT Torino, che vince al PalaVela contro Sassari. Brindisi batte Pistoia nel posticipo: 80-70. 

FIAT, DUE DI FILA – Torino ritrova dopo quattro mesi due successi consecutivi, non succedeva da ottobre. Nessun problema per l’Auxilium contro la Dinamo Sassari, trascinata da McAdoo e da Moore, che mette a referto 20 punti e un perfetto 6/6 da dietro l’arco. Dopo appena tre minuti i padroni di casa sono sul 13-4 e alla fine del primo quarto il risultato è 33-20. È una partita senza storia, nella quale il massimo vantaggio arriva sul +21 per la FIAT Torino. La sfida del PalaVela finisce 102-83: due punti fondamentali per i piemontesi in ottica salvezza, che festeggiano anche i 1000 assist in carriera di capitan Poeta. 

MILANO TRAVOLGENTE – Nonostante le assenze di James, GudaitisTarczewski e Kuzminsnkas, l’Olimpia ha già ipotecato la pratica Pesaro dopo i primi due quarti di gioco. Nunnally segna 16 punti in appena cinque minuti e insieme a Jerrels porta al successo, il sedicesimo in campionato, la squadra di coach Pianigiani. Il vantaggio dei campioni d’Italia arriva a superare addirittura i 40 punti. Quando suona la sirena il punteggio è 111-74. 

LUNCH MATCH – Brescia parte col piede giusto, guidata dai canestri di ZeriniAbass e Moss. Dopo il primo quarto la Leonessa è sopra di 8 punti (18-26), ma N’Diaye e Sykes ricuciono lo strappo, con quest’ultimo che registra sei punti consecutivi. All’intervallo Brescia è sopra di un solo punto (40-41). I padroni di casa trovano il vantaggio grazie ai canestri di Filloy Sykes, mentre la squadra di coach Diana si ferma in attacco: segna solo 8 punti nel terzo quarto, ma riesce a rientrare in partita nell’ultimo periodo fino a toccare il –4 (65-61). Green sale in cattedra, porta il suo bottino personale a 23 punti e 10 rimbalzi e la Sidigas allunga fino alla sirena: la partita finisce 79-67.  

LE ALTRE PARTITE – Al PalaTaliercio Trento vince contro i padroni di casa di Venezia, ma per ottenere i due punti non bastano i tempi regolamentari. Watt manda la partita all’overtime a un decimo dal suono della sirena, ma nei 5’ di extra time Craft fa la differenza. Trieste si ferma, sconfitta tra le mura amiche da Varese 96-104 e i lombardi allungano a quattro i punti di distanza in classifica dall’Alma. Nel posticipo nessun problema per Brindisi, che supera Pistoia senza faticare: all’intervallo sono 15 i punti di distacco tra le due squadre e l’Happy Casa gestisce il vantaggio fino al termine del match, che finisce 80-70.

Basket Serie A Sidigas Avellino Leonessa Brescia

Commenti