Tuttosport.com

Basket Serie A, la Virtus Bologna non ha problemi contro Pesaro: 78-70
© Ciamillo
0

Basket Serie A, la Virtus Bologna non ha problemi contro Pesaro: 78-70

La 23ª giornata si apre con la vittoria della squadra di Djordjevic, che trova due punti importanti in ottica play off. Settima sconfitta consecutiva per i marchigiani

sabato 23 marzo 2019

TORINO - Bologna e Pesaro danno il via alla 23ª giornata della Serie A di basket. La Virtus ha bisogno di punti per sperare in un posto ai play off, mentre i marchigiani cercano una vittoria che manca dallo scorso 20 gennaio per allontanarsi dalla zona retrocessione, distante soltanto due punti. 

PRIMO TEMPO - Gli ospiti partono forte e piazzano subito un mini parziale di 4-0, Lyons porta a sette Pesaro con la tripla, ma Taylor prende per mano la squadra di coach Djordjevic e tiene aggrappata Bologna con cinque punti consecutivi. La Virtus passa in vantaggio sull'11-9 grazie al tiro dalla media di Punter e inizia a difendere il proprio canestro: Aradori e Cournooh firmano l'allungo nel finale del primo quarto e Bologna si ritrova sopra 22-14. Solo quattro punti nei primi cinque minuti del secondo quarto per Pesaro, che viene doppiata dalla Virtus sul 36-18. Inizia a scaldarsi anche Mario Chalmers, l'ex Miami Heat, mentre gli ospiti trovano il fondo della retina solo dalla lunetta. Pesaro reagisce e rialza la testa poco prima di rientrare negli spogliatoi e si avvicina ai padroni di casa grazie ai colpi dal perimetro di Lyons e Artis. All'intervallo il risultato è 45-37.

SECONDO TEMPO - In apertura di secondo tempo le squadre abbassano il ritmo in fase offensiva: Aradori porta nuovamente in doppia cifra di vantaggio i padroni di casa, che toccano addirittura il +18. Pesaro si risveglia con la tripla di Blackmon, ma la distanza con Bologna è troppa. Soprattutto, gli ospiti non riescono a segnare con continuità e nei dieci minuti del terzo quarto realizzano solo dieci punti: quando inizia l'ultimo periodo la Virtus è sopra 61-47. Pesaro non molla e prova di nuovo a ricucire lo strappo nel segno di McCree. Nei primi tre minuti del quarto quarto arriva il parziale 4-9 per gli ospiti e il -9 nel punteggio, ma la Virtus rimane sempre in controllo. Punter e Aradori mantengono la distanza di sicurezza e quando mancano solo due minuti alla sirena il distacco è ancora di nove lunghezze. Pesaro ci prova con la forza della disperazione e si riaffaccia in avanti, ma tocca solo il meno sette e poi molla definitivamente: la partita finisce 78-70.

Commenti